Siena, mister Argilli: «Domani bisogna vincere, è arrivato il momento di alzare il livello»

19.01.2021 14:50 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Fonte: Gianni Di Ferdinando - calciosenese.it
Siena, mister Argilli: «Domani bisogna vincere, è arrivato il momento di alzare il livello»

È arrivato il momento di alzare l’asticella. Dopo due pari consecutivi, il Siena ha bisogno dei tre punti, a cominciare dal recupero di domani, della sesta giornata di campionato, sul terreno di gioco della Sangiovannese. Stefano Argilli è cosciente della missione a tempo che lo attende e lo conferma nella conferenza stampa pre gara, andata in scena subito dopo la rifinitura del mattino. ‘Per tornare rapidamente al successo – conferma – dobbiamo migliorare la condizione generale tattica e psicologica. Dobbiamo alzare il livello per arrivare a vincere le partite, dobbiamo salire da tutti i punti di vista, compreso la consapevolezza dei nostri mezzi. E’ arrivato il momento in cui la squadra dimostri di avere le potenzialità fisiche per vincere, caratteristica che, magari, non ha avuto fino ad adesso”.

Rebus formazione, Argilli è chiaro, partendo dagli assenti. “Forte– riprende – non è ancora pronto, sarà l’ultima di quelli che recupereremo. Terigi è quello più vicino al rientro, questa volta lo dovrei portare in panchina. La sua presenza nel gruppo e’ importante, mi aspetto di vedere, a livello di reparto, maggiore convinzione”.
“Mignani? – riprende dopo una pausa -. In queste tre partite chiederò il contributo di praticamente tutta la rosa. Il minutaggio non è garantito per nessuno, ho sette attaccanti e da loro mi aspetto che arrivino alla conclusione con più convinzione. A Tavarnelle sotto questi punto di vista, ho visto cose interessanti. Quella di Sangiovanni, è inutile nasconderci, è una partita da vincere e poi penseremo al Trastevere, che affronteremo domenica. Andiamo per gradi e prendiamoci i tre punti in Valdarno: non sarà facile, perché loro sono una buona squadra, che vuole anche riscattarsi, perché arriva da una sconfitta. Testa e cuore voglio dai miei giocatori”.