Tropea (dg Locri): «Il Santa Maria Cilento può diventare il Cittanova dello scorso anno»

23.09.2022 08:15 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
Tropea (dg Locri): «Il Santa Maria Cilento può diventare il Cittanova dello scorso anno»

La redazione di Notiziariocalcio.com inizia il suo viaggio tra le interviste esclusive ai protagonisti del campionato di Serie D.

Ai nostri microfoni si è presentato Antonio Tropea, direttore generale del Locri, il quale ci ha parlato innanzitutto della ambizioni del club: «Le cose non sono cambiate da inizio stagione: il nostro obiettivo è salvarci il prima possibile ed, eventualmente, toglierci qualche soddisfazione. Bisogna essere realisti, giochiamo un campionato difficile, la nostra realtà ci impone di essere lucidi in questa valutazione. Siamo contenti di quanto fatto, ma lo spostamento del campionato ci ha creato dei problemi: abbiamo iniziato il 25 luglio ed abbiamo esordito dopo quasi due mesi, i ragazzi hanno un po' accusato la cosa».

Sulla lotta promozione: «Per la C c'è sicuramente il Catania, ma ci sono altre squadre attrezzate, ovvero Lamezia e Trapani; subito dopo la Vibonese».

Mercoledì arriva il Trapani: «Giocheremo purtroppo di mercoledì, ci avrebbe fatto piacere giocare di Domenica con una bella cornice di pubblica; avevamo pensato di giocarla questo sabato, ma il Trapani non è riuscito ad accettare la nostra richiesta per ovvi motivi organizzativi. Hanno diversi calciatori di categoria, i nomi parlano chiaro: hanno costruito una squadra per giocarsi la vittoria del campionato. Noi credo che in casa daremo del filo da torcere a chiunque».

Mercato chiuso? «Al momento sì, pensiamo di avere una rosa giusta, secondo le nostre intenzioni».

Una squadra che potrebbe stupire: «Come nomi ed impostazione, anche il Santa Maria Cilento non mi è dispiaciuto: non hanno pressioni e potrebbe diventare una lieta sorpresa, diventando il Cittanova dello scorso anno. Occhio anche a Sant'Agata ed Aversa».