UFFICIALE: Un estremo difensore appende i guantoni al chiodo

24.06.2022 00:30 di Maria Lopez   vedi letture
UFFICIALE: Un estremo difensore appende i guantoni al chiodo

Un estremo difensore appende i guantoni al chiodo. Lascia il calcio giocato ufficialmente il portiere, classe 1979, Francesco Teti che nell'ultima stagione ha vestito la casacca del Derthona ma in carriera vanta anche le tappe Acqui, Novese, Valenzana, Aquanera, Borgosesia, Pro Vercelli, Alessandria e Castellettese.

Ad annunciare l'addio è lo stesso estremo difensore attraverso i propri profili social con questo messaggio:

“Grazie di tutto…. a tutti…..

Tanti anni fa, ho iniziato un lungo viaggio,che non sapevo dove mi avrebbe portato. Ho visto posti, conosciuto persone. A qualche fermata ho avuto il tempo di pensare, scoprirmi, e ripartire. Un viaggio pieno di emozioni, gioie, lacrime, sudore e qualche delusione. Un viaggio senza meta, dove ciò che contava era sempre e solo il presente. Un viaggio fantastico, dove ho trovato amici speciali che porterò sempre nel mio cuore. Oggi sono arrivato alla fine di un percorso. Con gratitudine verso questo sport, con l’orgoglio per tutto quello che di buono sono riuscito a fare in questi anni, con la gioia nel cuore e il sorriso, perché oggi é una fine che apre un nuovo inizio. Nuove speranze, e nuovi sogni. Sono stati giorni di confronto con me stesso, la mia famiglia, e i miei amici più cari. Ringrazio chi avrebbe voluto vedermi ancora in campo e ha cercato di farmi cambiare idea, ma credo che il degno finale sia chiudere al top, nella mia stagione migliore, coronata dal premio “Il Leone d’oro’. Devo avere rispetto per la mia carriera e per tutte le persone che oggi potranno dire “che peccato smette”, e non “che fortuna smette”. Devo avere rispetto dei miei tifosi, che spesso mi hanno santificato, e vorrei che si ricordassero di ciò che ho fatto, e non vorrei mai deluderli non riuscendo più a fare in futuro quello che oggi mi riusciva incredibilmente bene.

Solo in questi giorni, pensando e guardandomi indietro posso dire che é stato tutto incredibilmente STRAORDINARIO.
648 partite, 29 in serie C, 295 in serie D, 265 in eccellenza, 59 in promozione.
180 nell”Acqui, 133 nella Novese, 117 nella Valenzana, 84 nel Derthona, 37 Aquanera, 33 nel Borgosesia, 29 nella Pro Vercelli, 27 nell”Alessandria, 8 nella Castellettese.
4 campionati vinti, 54 rigori parati e 2 gol su azione.
Grazie di cuore a tutte le persone che hanno contribuito a tutto questo, presidenti, dirigenti, allenatori, magazzinieri, fisioterapisti, compagni di squadra, e tifosi. Non sono solo numeri… Sono emozioni e sentimenti di una vita sportiva intera
Grazie di tutto… Fra
To be continued…..”