Union Clodiense Chioggia, contro il Chions per la vittoria

16.11.2019 21:10 di Ermanno Marino   Vedi letture
Union Clodiense Chioggia, contro il Chions per la vittoria

Una settimana difficile per Chioggia e anche per l'Union Clodiense Chioggia Sottomarina, che hanno dovuto sottostare agli effetti della più vasta e continua acqua alta degli ultimi anni.

La squadra stessa ha subìto danni alle abitazioni dei giocatori che risiedono a Chioggia, a Sottomarina e a Pellestrina, e si è dovuta allenare in strutture differenti dai campi di gioco di Borgo San Giovanni, dell'isola dell'Unione e di Ca' Lino, che hanno ricevuto notevoli quantità di acqua piovana. La stessa seduta tattica di stamane è stata sostituita da una seduta video, nella quale i granata hanno passato in rassegna i "segreti" dell'avversario di domani: i friulani del Chions, compagine rivelazione della scorsa stagione, e molto ostica anche in questa.

I lagunari sono chiamati a vincere non solo per rimanere nelle alte quote della classifica, bensì anche come sostegno al rilancio della città dopo gli ultimi giorni pesanti: la qualità dell'organico è riconosciuta da tutti, nonostante assenze che non possono lasciare indifferenti, e si spera nel tempo clemente, oltre che nel miglioramento delle condizioni del terreno allo stadio Ballarin, che ha sempre dato prova di essere all'altezza nonostante le piogge.

L'allenatore Mario Vittadello recupera quasi del tutto Tattini che però non sarà a disposizione, mentre Broso è tornato ad allenarsi regolarmente in gruppo dopo i guai muscolari. Ancora assente per squalifica Erman a cui fa compagnia Martino che era diffidato ed è stato ammonito a Caldiero; anche Cuomo ne avrà per altre due o tre settimane dopo l'infortunio alla spalla. Possibile dunque una formazione con Boscolo Palo in porta, Ostojić, Ballarin, Pastorelli e Granziera in difesa, Djurić e Baccolo a centrocampo, Posocco e Gerthoux esterni d'attacco, Marangon e Perrotti di punta.

I gialloblu del Chions sono passati dalla guida di Alessandro Lenisa a quella di Andrea Zanuttig. In sede di mercato sono arrivati tra gli altri l'ex granata Franciosi dal Campodarsego, Vingiano dalla Caratese, il giovane Toso dall'Adriese e lo svincolato Filippini, a unirsi ai protagonisti della salvezza nello scorso campionato, ovvero Urbanetto, dal Compare, Antonio Acampora e il portiere Zonta. Una formazione quindi da prendere con le molle, ricordando la sfortuna in terra friulana lo scorso dicembre 2018 (1-0 al 93° con punizione micidiale di Dimas -ora al Montecchio- a seguito di errore dal dischetto di Cinque, con infortunio al crociato per Tattini dopo 20 secondi di gioco), oltre che il risicato pareggio strappato il 28 aprile al Ballarin grazie a uno slalom di Umberto Nappello. L'incontro di domenica sarà diretto da Edoardo Gianquinto della sezione AIA di Parma.