UFFICIALE: Lens, rinnovato il contratto di Haise. Avanti altre due stagioni

24.05.2022 09:45 di Maria Lopez   vedi letture
UFFICIALE: Lens, rinnovato il contratto di Haise. Avanti altre due stagioni

Franck Haise resterà alla guida del Lens per altre due stagioni. Sulla scia del successo della stagione 2021-2022, i dirigenti del club rinnovano la loro fiducia in lui come capo della squadra professionistica fino al 2025.

Il coaching è arrivato molto presto nella mente di Franck Haise. Dall'età di 16 anni, il nativo di Mont-Saint-Aignan si prende cura dei giovani dell'FC Rouen. Gli inizi di una vera voglia di trasmettere. Tre anni dopo, detiene un brevetto statale come educatore sportivo. Avviata la sua carriera da giocatore professionista, sta già costruendo parallelamente il suo post-carriera. A 26 anni supera il nucleo comune del coaching. Il percorso è tutto tracciato. Franck Haise fino al 2025 RC Lens.

L'avventura è iniziata nel 2003, allo Stade Mayennais FC, poi in National 3. Un primo passaggio prima di attraversare quello dello Stade Rennais, tre anni dopo. Le persone che lo incontrano quotidianamente lodano la sua umiltà, la sua pazienza e la sua gestione con i giovani tiratori del club. Con i suoi sei anni di esperienza in Bretagna, ha svolto un lavoro freelance con il club amatoriale degli Stati Uniti Changed, che ha quasi portato a livello nazionale nel 2013. L'alto livello lo sta raggiungendo.

Il tecnico ha assunto la gestione dell'FC Lorient con la missione di prendersi cura della squadra di riserva. Risultato: un vero successo con due titoli di fila in Nazionale 3 poi 2. Queste esperienze successive rafforzano una sua filosofia. Una tattica decisamente lungimirante, con grandi sequenze di proiezione, basata sulla lettura del gioco e sul QI calcistico dei giocatori.

Franck Haise è salito di classifica entrando nello staff della prima squadra del Merlus, poi in Ligue 1. Una prima esperienza in élite, scandita da tre presenze come allenatore ad interim. Dopo la discesa del club bretone in Ligue 2 nel 2017, il tattico, epicureo nella vita di tutti i giorni, è stato invitato ad Artois da Sylvain Matrisciano (ndr: ex direttore del centro sportivo Racing).

Éric Sikora è partito per allenare i professionisti, Franck Haise ha preso le redini del sangue e della riserva aurea. Per due stagioni, il Normand è responsabile dell'indurimento della prossima generazione di La Gaillette. Sulla base del lavoro svolto, sarà scelto per assumere la squadra di gagliardetti a febbraio 2020, quando sta attraversando un periodo un po' traballante. Un cambiamento nella carriera di Franck Haise. Inizia quindi una nuova era... interrotta dall'epidemia di Covid-19 dopo solo due partite (due vittorie). Tuttavia, questi successi si riveleranno decisivi poiché la LFP convalida le salite alla fine di questa particolare stagione. Le corse assaporano di nuovo l'élite. Una prima volta per Franck Haise come capo allenatore.
Trasmetti principi forti

E che inizio! Se oggi riporta un record piuttosto eccezionale di 37 vittorie, 23 pareggi e 23 sconfitte in tutte le competizioni alla guida della squadra artesiana, questa prima campagna è un vero rinnovamento. Fino all'ultima giornata l'ipotesi di una qualificazione europea era ancora plausibile, segno che i giocatori hanno aderito al discorso e alla filosofia del tecnico.

Al di là dei risultati (15 successi, 12 pareggi, 11 sconfitte), è anche una rivoluzione sul piano tattico. L'implementazione del dispositivo nel 3-5-2 (declinabile nel 3-4-1-2) con questa gamba molto offensiva è un successo e sta gradualmente diventando un riferimento. L'obiettivo è quello di attaccare velocemente e quindi tirare fuori la palla in modo efficace. I rilanci dei difensori sono fatti a terra. I passaggi sono brevi e arrivano a rompere le linee. L'obiettivo è portare la palla entro 30 yarde per ottenere rapidamente una situazione. Con profili del pistone come quello di Jonathan Clauss, mette a dura prova i giocatori di corsia per allungare i blocchi.

Questi principi forti, Franck Haise si sforza di non negarli mai. Conserva questo desiderio di rimanere fedele alla sua linea di condotta a tutti i costi. Nonostante tutto, ha saputo adattare questi dogmi quando la difesa ha incontrato alcune difficoltà a metà della stagione 2021-2022.

L'ultimo esercizio ha confermato il potenziale di questo gruppo ei benefici del lavoro del personale. I due pareggi contro il Paris SG, le vittorie nei due derby in campionato, i successi sui prati dell'Olympique de Marseille o del Monaco, le fantastiche rimonte contro Saint-Étienne, Reims o Angers sono segni di una stagione strepitosa. Guidato da un allenatore che ha mantenuto continuità ed equilibrio, il Racing ha sognato ancora una volta un posto europeo fino alla fine (62 punti presi, record dal 2001-2002). Pertanto, questa proroga per altri tre anni suona ovvia per un allenatore che ha saputo mettere la sua umanità al servizio di un collettivo.

Franck Haise - Allenatore del Racing Club de Lens: "Questa estensione va oltre una firma, è la ricerca di un'avventura sportiva e umana in cui fiorisco. Ringrazio i vertici del Racing per la totale e costante fiducia. Rivolgo tutti i miei pensieri a tutto il mio staff che svolge un lavoro semplicemente straordinario. Non dimentico i giocatori con cui evolviamo in osmosi. Infine, ho necessariamente una parola per i sostenitori. Il calcio è uno sport, una passione, un vettore di emozioni. Misuro la possibilità di poterli condividere con questo formidabile pubblico di sangue e oro ogni fine settimana. Sento l'energia di un'intera regione e continuerò a mettere la mia al servizio del progetto Lensois. »

Arnaud Pouille - Amministratore delegato del Racing Club de Lens: “Abbiamo appena trascorso 26 mesi meravigliosi in termini di risultati, relazioni umane, qualità del gioco implementato ed emozioni condivise. Nella costruzione del futuro, la priorità è sempre appoggiarsi su basi stabili e solide, per perpetuare questa identità artesiana a cui siamo così legati. È in questo spirito che siamo lieti di porre il nostro rapporto con Franck Haise a lungo termine. Al di là delle qualità di tattico e tecnico, Franck è un manager unificante, umano e rispettato. Infine e soprattutto è un uomo e un allenatore i cui valori abbracciano quelli del Racing e del bacino minerario, quelli del calcio autentico e popolare, quelli di un gruppo che non si arrende mai e va avanti».

Florent Ghisolfi - Coordinatore sportivo Racing Club de Lens: “Franck è un pilastro del nostro progetto sportivo. Svolge un lavoro quotidiano di immensa qualità con tutto lo staff professionale. Il suo coinvolgimento nel progetto del club è totale. Lavoriamo mano nella mano. Crediamo nella stabilità. Per questo stiamo iniziando insieme questo ciclo triennale, che dovrebbe comunque consentire al Racing Club de Lens di andare avanti. Per tutti questi motivi, siamo molto orgogliosi e felici di questa proroga del contratto».