Chions, Gianpaolo Sut a NC: «Salvezza obiettivo primario, non cerchiamo strade avventurose»

27.02.2024 10:30 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
Chions, Gianpaolo Sut a NC: «Salvezza obiettivo primario, non cerchiamo strade avventurose»

Il campionato di Serie D è ormai entrato definitivamente nel rush finale. Mancano poche settimane alla fine della regular season e c'è chi si affanna per salvare la categoria, chi cerca di difendere il primato, chi prova a piazzarsi in un buon piazzamento play-off ed, anche, chi magari prova a giocare in casa lo spareggio play-out. Per cercare di ascoltare la voce dei protagonisti, la redazione di Notiziariocalcio.com darà voce ai protagonisti del massimo campionato dilettantistico nazionale in questa fase delicata del torneo.

Oggi abbiamo intervistato Gianpaolo Sut, direttore generale e vice-presidente del Chions, compagine al 6° posto del girone C di Serie D con 35 punti conquistati in 24 giornate: «Numeri alla mano la stagione è finora molto positiva. Il traguardo che ci siamo prefissati alla viglia era chiaramente la salvezza e ci stiamo arrivando, spero, con qualche giornata di anticipo. Sinceramente qualche settimana fa non mi aspettavo questo score, poi abbiamo recuperato qualche assente ed ora stiamo facendo molto bene».

Le aspettative: «Non cambia l'obiettivo, per noi la salvezza è il traguardo da raggiungere, non cerchiamo strade avventurose. Per noi la Serie D è il massimo delle potenzialità e vogliamo farla con grande dignità. Quest'anno rappresentiamo la provincia di Pordenone, per noi è sia una responsabilità che una grande iniezioni di autostima. Stiamo facendo un gran bel percorso, sportivamente parlando arrivare 10° o 6° per noi non cambia; arrivare in alto fa piacere, ma noi pensiamo a salvarci».

Sul girone: «Sinceramente non mi aspettavo questa grande fuga della Clodiense, credevo ci sarebbe stata battaglia con Treviso e Cjarlins; bravi loro, se sono in alto se lo meritano. C'è qualche delusione in questo gruppo, ma anche piacevoli sorprese, come le Dolomiti Bellunesi: si vede che sono stati ben costruite. Chi ha deluso? Cjarlins Muzane, Adriese e Luparense. Noi siamo una sorpresa positiva, così come il Portogruaro, stanno facendo un campionato importante».

Domenica sul campo del Campodarsego: «Sarà una partita tosta, anche all'andata abbiamo segnato alla fine, ricordo una squadra forte con tanta qualità. Sono abituati a stare tra le prime della classifica, hanno tanta esperienza; ma noi siamo tranquilli, in forma e ce la giocheremo senza assilli».