Nardò, il dg Toma a NC: "Ingiusto far retrocedere Francavilla ed Agropoli. Per il prossimo anno abbiamo..."

09.05.2020 15:00 di Redazione NotiziarioCalcio.com   Vedi letture
Nardò, il dg Toma a NC: "Ingiusto far retrocedere Francavilla ed Agropoli. Per il prossimo anno abbiamo..."

Continua il nostro viaggio tra le società di serie D per conoscere i pareri riguardanti il futuro di questa stagione. Oggi la nostra intervista ha come protagonista Silvano Toma, direttore generale del Nardò, società del girone H di serie D: "Non abbiamo certezze, ma credo che i campionati verranno interrotti, non vedo altre soluzioni. Non c'è la sicurezza necessaria affinché si possa tornare in campo; in serie A hanno delle strutture ed uno staff diverso e, comunque, hanno delle difficoltà. Chiaramente, proprio ieri la LND si sarebbe dovuta esprimere tramite il Consiglio federale, e non sappiamo come poterci muovere".

"Le possibilità di riprendere sono davvero vicine allo zero", continua Toma. "Ci sarà tanta precarietà tra le società, quest'emergenza ha messo tanti in ginocchio. Sarebbe già un successo ricominciare il prossimo anno. Bisogna provare a promuovere le prime di ogni girone per portarle tra i professionisti, perché sul campo hanno meritato, almeno fino a quel momento, di approdare in serie C. Nel nostro girone, ad esempio, c'erano diverse squadre in lotta, però il Bitonto era primo quando ci siamo fermati. Non trovo giusto far retrocedere le ultime, tipo Francavilla ed Agropoli, perché entrambe avevano ancora 24 punti a disposizione".

Sul futuro del Nardò: "In società ci sentiamo costantemente tramite videoconferenza. Stiamo già lavorando sugli introiti per il prossimo anno; alcuni sponsor ci stanno rispondendo in maniera positiva, anche se dopo questo periodo qualcuno avrà difficoltà. Mi sento di dire, comunque, che abbiamo una solida base per poter affrontare la prossima stagione, a differenza di altre, che spero riescano a ripartire. Ci aspettiamo un aiuto dalla LND, bisogna strappare qualcosa al governo, perché qui si muove davvero tanto ed è bene che vengano aiutate le società in difficoltà".