Pergolettese, mister Mussa a NC: «Mi auguravo di avere quest'impatto, ma non abbiamo fatto nulla»

27.02.2024 16:30 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
Pergolettese, mister Mussa a NC: «Mi auguravo di avere quest'impatto, ma non abbiamo fatto nulla»

Il campionato di Serie C è ormai entrato definitivamente nel rush finale. Mancano poche settimane alla fine della regular season e c'è chi si affanna per salvare la categoria, chi cerca di difendere il primato, chi prova a piazzarsi in un buon piazzamento play-off ed, anche, chi magari prova a giocare in casa lo spareggio play-out. Per cercare di ascoltare la voce dei protagonisti, la redazione di Notiziariocalcio.com darà voce ai protagonisti della terze serie nazionale in questa fase delicata del torneo.

Oggi abbiamo intervistato Giovanni Mussa, allenatore della Pergolettese, compagine reduce da due vittorie consecutive, coincise proprio con l'arrivo del mister, contro Trento e Pro Vercelli: «Viviamo un momento positivo, i risultati aiutano a tenere alto l'entusiasmo che abbiamo riscoperto in questi giorni. Siamo anche consapevoli che due partite non costituiscono neanche un dato statistico, bisogna dare continuità».

Le aspettative: «Mi auguravo di avere quest'impatto, anche perché ne mancavano 12 di partite, oggi 10, bisognava essere subito efficaci. Sono stato agevolato dal conoscere già sia l'ambiente che diversi calciatori. La cosa più importante è far sentire fiducia: devi dimostrarla ed io ne ho tantissima. La squadra mi piace tantissimo, ho puntato, poi, sulla compattezza del gruppo, c'è una grande voglia di non prendere gol e di farli».

Sul girone: «Davanti ci sono alcune squadra molto attrezzate, su tutte Mantova e Padova. Vicenza e Triestina hanno avuto qualche problemino, ma sono state ben costruire. Poi per il resto i valori sono simili, chi ha avuto costanza ha fatto più punti. Ci si può scontrare con tutti senza particolare timori, vedo tanto equilibrio».

Domenica match salvezza con l'Alessandria: «Sicuramente è la gara più difficile da affrontare. Siamo consepevoli che l'Alessandria non merita l'ultimo posto, avranno fame come noi, è una squadra scorbutica, hanno tanta fisicità ed è molto scomoda da affrontare. Bisognerà fare una super partita per portare a casa il risultato, siamo studiando il piano gara per cercare di portare a casa i tre punti».