Real Monterotondo, il ds Albanesi a NC: «In passato a gennaio qualche squadra era già out...»

20.02.2024 13:30 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
Real Monterotondo, il ds Albanesi a NC: «In passato a gennaio qualche squadra era già out...»

Il campionato di Serie D è ormai entrato definitivamente nel rush finale. Mancano poche settimane alla fine della regular season e c'è chi si affanna per salvare la categoria, chi cerca di difendere il primato, chi prova a piazzarsi in un buon piazzamento play-off ed, anche, chi magari prova a giocare in casa lo spareggio play-out. Per cercare di ascoltare la voce dei protagonisti, la redazione di Notiziariocalcio.com darà voce ai protagonisti del massimo campionato dilettantistico nazionale in questa fase delicata del torneo.

Oggi abbiamo intervistato Riccardo Albanesi, direttore sportivo del Real Monterotondo, compagine al 15° posto del girone F di Serie D e reduce da due vittorie consecutive: «Venivamo da un momento un po' così, dove non girava neanche la fortuna. Abbiamo incontrato squadre molto forti all'inizio, non dimentichiamolo. Naturalmente il calcio è così: si parlava di squadra costruita male, allenatore da cambiare, ma noi ci siamo compattati e ne stiamo venendo fuori. Abbiamo vinto due scontri diretti, creato tanto e subito zero reti».

Le aspettative: «Noi l'anno scorso avevamo fatto molto bene. All'inizio dell'anno c'è stato un cambiamento che ha portato a questa collaborazione tra società, quindi un cambiamento importante, perché ci siamo ritrovati a rappresentare la città. Si tratta di un anno di transizione, dobbiamo mantenere la categoria cercando di non soffrire. Ma il calcio è così: c'è chi parte per vincere e retrocede, quindi adesso ci ritroviamo per mantenere questa categoria. A dicembre ci siamo mossi prendendo calciatori importanti e sono convinto che ne usciremo fuori».

Sul girone: «Ho visto negli anni passati un girone F meno competitivo di questo. Ci sono nove capoluoghi di provincia, tifoserie importanti; in passato a Gennaio-Febbraio un paio di squadre erano già fuori dai giochi, quest'anno è completamente diverso».

Domenica arriva la Vigor Senigallia: «Loro sono una squadra che mi ha davvero impressionato a livello di gioco. All'andata abbiamo perso 1-0, ma se avessimo perso 4-0 non avrebbero rubato nulla... A noi aiuterà venire da due risultati positivi, cresce l'autostima e sicuramente loro non troveranno la stessa squadra dell'andata, in termini di mentalità e voglia. Il nostro campo è difficile, tutte faticano perché è piccolo: sarà un match duro per noi ma anche per loro».