Il Pisa di Aquilani prova a rilanciarsi contro il Cittadella ma il giorno della verità è lunedì

01.03.2024 13:15 di Massimo Poerio   vedi letture
Il Pisa di Aquilani prova a rilanciarsi contro il Cittadella ma il giorno della verità è lunedì

In un momento di difficoltà, con la zona playout a soli due punti di distanza, il calendario sembra sorridere al Pisa. Nel prossimo turno di campionato, in programma a partire da domani, i nerazzurri affronteranno un Cittadella che, nell'anno 2024, ha collezionato sette sconfitte consecutive, accumulando soli 3 punti. Nel contempo, la Ternana, concorrente diretta nella lotta salvezza e attualmente coinvolta in una possibile sorpasso, dovrà vedersela contro il Parma, capolista.

Tra queste due squadre, la Sampdoria, che si trova anch'essa nella zona critica della classifica, affronterà la Feralpisalò, galvanizzata dalla recente vittoria contro lo Spezia in uno scontro diretto.

Il Pisa, sotto la guida di mister Alberto Aquilani, cercherà di mantenere la posizione attuale, ma le voci che circolano dopo la partita di Modena creano un clima di incertezza. Dopo il pareggio con gli emiliani, accompagnato da una prestazione poco convincente, la tifoseria ha manifestato il proprio dissenso nei confronti della squadra e del tecnico, esigendo persino l'esonero di quest'ultimo. Alcuni segnali di tensione sembrano emergere, con alcune voci che suggeriscono un presunto "alterco" tra la tifoseria e il tecnico, situazione non ancora chiarita neppure nel post-gara, poiché persiste da oltre un mese un incomprensibile silenzio stampa, privo di spiegazioni.

Il presidente Giuseppe Corrado ha convocato una conferenza stampa con i media lunedì alle 12:00, aprendo la possibilità di gettare luce su quanto sta accadendo nel club. Questa conferenza potrebbe finalmente dissipare le incertezze sulla situazione attuale della squadra e sulle decisioni della dirigenza, che al momento rimangono oscure per molti. Il giorno della verità si avvicina.