Noci, arance: il Modena palleggia

18.03.2020 22:30 di Davide Guardabascio   Vedi letture
Fonte: corriere dello sport
Noci, arance: il Modena palleggia

Il grande maestro Julio Velasco, filosofo e campione del mondo sulla panchina della Nazionale di Volley, argentino ma cittadino modenese dal 1985 ieri ha detto la sua sulla gabbia imposta dal coronavirus: «Adesso comincia il difficile, l'uomo senza sport combatterà i suoi limiti».

Già, ma come si combatte l'assenza prolungata da un lavoro che è anche la tua più grande passione come il calcio? Al Modena è balzata in testa un'idea meravigliosa e subito i giocatori hanno accettato con entusiasmo, isolati come sono (qua-si) tutti nei loro appartamenti modenesi: una challenge. Il primo ad accettare la sfida è stato Lorenzo De Grazia, centrocampista del Modena Calcio che dal salotto di casa ha palleggiato con un rotolo di carta igienica: sul sito del Modena (www.modenacalcio. com) è tutto documentato e la challenge è stata lanciata da Antonio Montefusco, responsabile dell'ufficio stampa del Modena Calcio, i calciatori canarini non se lo sono fatto dire due volte, dalle loro case hanno iniziato a realizzare i video che ora impazzano nei canali social ufficiali della società. A De Grazia ha prima risposto Tiziano Tulissi, piedi nudi e botditiglietta di plastica al posto del pallone, quindi Mario Rabiu, ancora con il rotolo di carta igienica, il suo piede mancino e il trick chiamato Around the World, mentre il pallone è in movimento si fa compiere al piede una circonferenza completa intorno al pallone stesso per poi ricominciare a palleggiare.

Ovviamente non poteva mancare all’appello il più talentuoso dei gialli, Felipe Sodinha e allora ecco i sette palleggi “bailadi” del brasiliano addirittura con tappino di plastica. Il regista del centrocampo gialloblù, Salvatore Pezzella, invece usa una spugna da cucina, ma nella Challenge Riccardo Gagno, portieredai piedi decisamente educati e con un passato da centrocampista, gli risponde, con una noce. Il Modena non gioca una partita ufficiale da sabato 22 febbraio, la vittoria 1-0 contro il Sudtirol. L’ultimo allenamento di gruppo giovedì scorso, 12 marzo. La voglia di pallone, del campo di allenamento e dello stadio è tanta, nei tifosi e nei calciatori. Dal salotto Tulissi torna a palleggiare usando questa volta una arancia, per finire, per il momento perché la challenge è ancora aperta, con il centrocampista Mattia Muroni: la sua è una vera magia, palleggi addirittura con un chicco di sale. Tutto, in attesa del prato verde.