Alcione, Cusatis: «Domani scenderemo in campo per dare il massimo»

02.04.2024 23:00 di Elena Carzaniga   vedi letture
Alcione, Cusatis: «Domani scenderemo in campo per dare il massimo»

L'Alcione è pronto a scendere in campo domani contro il Gozzano in un match valevole per il recupero della seconda giornata di campionato. Una sfida importante per la squadra di Barbuti, che in caso di vittoria potrebbe allungare il vantaggio sull'inseguitrice Chisola a ben otto lunghezze.

Tuttavia, il Gozzano non sarà un avversario facile. La squadra piemontese, infatti, è in ripresa e reduce da due vittorie consecutive. Inoltre, giocare in casa rappresenta un ulteriore stimolo per i ragazzi di mister Cusatis, che vorranno conquistare punti preziosi per allontanarsi dalla zona retrocessione.

Proprio il tecnico dell'Alcione, Giovanni Cusatis, si mostra fiducioso alla vigilia del match: "Conosco la mia squadra e sono convinto che domani, come sempre, scenderanno in campo per dare il massimo. Non è stato difficile allenarsi a Pasqua, tutti noi vogliamo raggiungere l'obiettivo finale. Pensiamo ad una partita per volta, ora c'è il Gozzano".

L'Alcione, dal canto suo, non sottovaluta l'impegno e si prepara a dare battaglia. La squadra di Barbuti è consapevole dell'importanza della posta in palio e cercherà di conquistare i tre punti per consolidare il primato in classifica.

Sul prossimo avversario: “Una gara che rappresenta un altro step di questo lungo campionato con le difficoltà classiche di ogni partita, da aggiungere a quelle che potrebbe provocarci l'avversario. Il Gozzano ha grandissime motivazioni, vuole uscire da questa zona di classifica. Arrivano da una vittoria esterna, contro il Borgosesia. L’aspetto mentale e motivazionale loro sarà altissimo. Siamo consapevoli che ogni partita riservi incognite. A maggior ragione se affronti una trasferta così".

Sulla situazione indisponibili: "Giocare ogni tre giorni non favorisce i recuperi, aumenta la stanchezza e mette sotto torchio alcuni per dispendio energetico, fisico e mentale. Adesso è importante gestire le forze, tra poco inizierà anche il caldo e la stanchezza si sentirà maggiormente”.