Livorno, mister Fossati: «In un momento così importante della stagione perdiamo un elemento fondamentale»

02.03.2024 21:00 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
Livorno, mister Fossati: «In un momento così importante della stagione perdiamo un elemento fondamentale»

Fabio Fossati, allenatore del Livorno, ha parlato oggi alla vigilia del match col Seravezza: "Affrontare una partita del genere senza la nostra gente e quello che loro riescono a darci ogni volta in supporto, calore, affetto e energia è sicuramente spiacevole. In un momento così importante della stagione perdiamo un elemento fondamentale come i tifosi, ma questa cosa deve darci una spinta in più per portare a casa un risultato importante con una prestazione di livello.”

“Abbiamo fissato l'obbiettivo ed è quello della partita di domani in cui vogliamo fare una grande prestazione per portare a casa il risultato pieno. In settimana abbiamo lavorato forte, siamo contenti e adesso la risposta la da il campo.”

“Io ho in mente il Seravezza e basta non riesco a vedere dopo. Le partite sono tutte importanti ma dobbiamo affrontarle una per volta. Ci siamo preparati e dobbiamo essere bravi a rimanere dentro la partita e già questo è molto difficile. Proiettarsi già su quelle dopo sarebbe un errore, pensiamo a domani e cerchiamo di portare a casa un risulto positivo con una prestazione importante, che forse col Querceta è un po' mancata rispetto alle altre gare come ad Altopascio o con il Ghiviborgo. Cerchiamo di concentrare ogni settimana tutte le nostre energie per affrontare il singolo avversario che è sempre il più importante.”

Sul Seravezza: “Quello che so è che sono squadra forte anche se si sono incagliati in qualche risultato negativi. Anche la sconfitta di Follonica scorsa settimana benché netta ha avuto un risultato (3 a 0 ndr ) secondo me troppo pesante per quello che si è visto in campo. É una squadra propositiva con idee, con giocatori esperti e importanti, ma anche giovani molto interessanti a partire dal capitano Granaiola o l'esterno d'attacco Camarlinghi. Sono giocatori che sei o sette partite fa erano primi o secondi in classifica. Detto questo il gruppo è concentrato e si è allenato bene quindi possiamo regalarci una prestazione ed risultato importante andando il più possibile ad interrompere le loro geometrie di gioco.”

“Nel nostro non giocare benissimo ci metto anche le capacità degli avversari che sono stati bravi a imbrigliarci e contenerci. Secondo me però quando poi abbiamo trovato il bandolo della matassa noi si poteva far più male di quello che abbiamo fatto e qui mi ricollego a Nardi che forse non si è espresso al massimo. Lui è un 2004 e deve pensare a fare bene qua a Livorno che è una piazza importante e vale come 2 o 3 stagioni da un altra parte.”

Conclude: “Fancelli ha lavorato un po' a parte un po' con la squadra e in linea di massima prossima settimana torna in gruppo definitivamente. Cori sta lavorando bene e ha bisogno di riatletizzare la gamba per recuperare al massimo. Lavoriamo per averlo a disposizione perché è un giocatore importante. Curcio è stato fermo parecchio, ma ha lavorato bene con la squadra e lo valuteremo domani all'interno dei 22 convocati. Atleticamente è recuperato, ma dobbiamo gestirlo al meglio fino a che non è al 100%. Savshak è a disposizione, ma ha bisogno di lavorare ancora per sentirsi bene fisicamente e per lui questa ora è la cosa più importante. ”