Ostiamare, Minincleri: «Tutti vorrebbero giocare una partita come quella di domani»

02.03.2024 23:00 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
Ostiamare, Minincleri: «Tutti vorrebbero giocare una partita come quella di domani»

“Affronteremo quella che in questo momento è la squadra che sta meritando di vincere il campionato”. Esordisce così Simone Minincleri parlando alla vigilia della sfida in casa della Cavese. Il fantasista biancoviola è ben consapevole della caratura dell’avversario ma non dimentica le qualità di un’Ostiamare che sta attraversando un momento sicuramente positivo: “La Cavese è una squadra importante che subisce poco e perciò è con merito lassù in vetta alla classifica. Per quanto ci riguarda, sono fiducioso perché veniamo da un’ottima prestazione con il Nuova Florida e anche con il COS abbiamo fatto tante ottime cose quindi mi aspetto che sia io che i miei compagni riusciremo ad interpretare al meglio la gara, tanto in fase di possesso quanto in quella di non possesso”.

Trasferta calda visto che la Cavese potrà contare sul supporto di un grande pubblico pronto a riempire lo stadio Simonetta Lamberti: “Giocheremo di fronte ad un pubblico importante e lo dovremo fare con quello stesso entusiasmo con cui ci presentiamo a questa sfida. Vivremo questa partita così come tutte le altre da qui alla fine come fossero finali e pertanto – continua poi Minincleri – mi aspetto la massima grinta e cattiveria agonistica da parte di tutti per cercare di strappare un risultato positivo a Cave”.

Una trasferta che sarà un banco di prova importante per il club biancoviola che in scenari così caldi in passato ha dimostrato di saper far bene. A Nocera non è un caso che i lidensi siano caduti soltanto all’ultimo secondo su una palla inattiva: “Rispetto a quella partita – chiude il fantasista biancoviola – mi aspetto un passo avanti dal punto di vista della maturità. Giocheremo in un contesto simile, abbiamo giocatori importanti che mi aspetto facciano valere la loro esperienza nelle circostanze giuste ed entusiasmo da parte dei giovani bravi che abbiamo la fortuna di avere. Sicuramente tutti vorrebbero giocare una partita come quella di domani, con quel pubblico e in quello stadio. Sarà sicuramente un bel banco di prova. Noi andremo lì per fare la nostra partita e cercare di vincere. La mentalità che in questi mesi ho trasferito al gruppo è proprio quella di pensare a noi stessi e di non guardare l’avversario, di rispettarlo vedendone pregi e difetti. Sono contento di quello che sto vedendo in campo e spero che domenica potremo regalare una grande soddisfazione al nostro presidente e a tutta Ostia”.