Equipe Campania, chiusa la prima fase del ritiro. Si riprende lunedì 22 agosto

13.08.2022 11:30 di Stefano Sica   vedi letture
Equipe Campania, chiusa la prima fase del ritiro. Si riprende lunedì 22 agosto

Si è chiusa venerdì pomeriggio a Mugnano la prima fase del ritiro dell'AIC Equipe Campania. In mattinata, il gruppo di stanza al "Pasquale Novi" di Angri, diretto da Vittorio De Carlo e Michele Califano, aveva terminato i propri lavori sostenendo - con l'ausilio di alcuni elementi del roster napoletano - un test congiunto con la Mariglianese al "Santa Maria delle Grazie", vinto 3-2: in gol Rabbeni (doppietta) e Savarise. Allenamento sotto la pioggia, invece, al "Vallefuoco", scandito da una leggera seduta atletica e una partitella finale a campo ridotto. Proprio gli atleti del Responsabile tecnico Guglielmo Tudisco - che martedì avevano ricevuto la visita del mental coach, il Prof. Salvatore Colletta - si erano recati giovedì pomeriggio al "Giovanni Morra" di Vallo della Lucania per vedersela con la Gelbison, uscita vincitrice non senza fatica al termine di un test che ha messo in mostra una Equipe battagliera e mai doma, sconfitta solo al 90' (2-1) dopo il pari griffato da Letizia su rigore (atterramento ai danni di Ioio, involatosi da solo a rete). 

Sono diversi, nel frattempo, i giovani sbarcati nell'ultima settimana a Mugnano per unirsi alla rosa di Tudisco e dei tecnici Antonio Rinaldis, Gaetano Pignalosa e Vincenzo Supino: il centrocampista Valerio Pinto (2003 con una esperienza proprio alla Gelbison), l'attaccante Giovanni Palmieri (2003 enfant prodige della Primavera della Salernitana) e l'esterno offensivo Diego Ciccarelli (2002 reduce da una parentesi al Budoni). Con loro sono arrivati il numero uno Francesco Caparro ('99 ex Puteolana) e il centrale difensivo classe '91 Luigi Palumbo, perno dell'Audax Cervinara nel corso dell'ultima stagione. In uscita ci sono Raoul Lombardo, che torna al Real Agro Aversa, il centrocampista classe 2001 Giovanni Mauro, andato al San Sebastiano, l'attaccante classe '94 Vincenzo Maione, che ha scelto il Calcio Desenzano dopo essere stato corteggiato da alcuni club pugliesi, e l'esterno offensivo classe '95 Eddy Mansour, che ha firmato nelle ultime ore per l'ambiziosa Akragas, che sarà ai nastri di partenza del prossimo campionato di Eccellenza. Per altri calciatori sono vive diverse trattative con possibili novità a breve. Non poteva mancare il saluto del Coordinatore Antonio Trovato, che ha voluto "ringraziare di cuore gli staff di Mugnano ed Angri, senza i quali tutto questo non sarebbe stato possibile. In questa prima parte di ritiro abbiamo raggiunto tutti i nostri obiettivi con lavoro, passione e dedizione - ha sottolineato -. Dopo qualche giorno di riposo riprenderemo la nostra missione, sempre al servizio dei calciatori".   

Un atleta che, nonostante la giovane età, ha già una discreta esperienza in Eccellenza è Federico Tumolillo, esterno sinistro classe 2000 ex S. Antonio Abate, tra gli elementi più impiegati in questo ciclo di allenamenti congiunti sostenuti dall'Equipe. "Sono qui per allenarmi ma soprattutto per il piacere di stare con questa famiglia - rivela a Casa Equipe Campania -. Spero di trovare quanto prima la chance giusta, sia in Campania ma anche fuori. Essere impiegato con continuità in queste amichevoli è un onore per me e mi consente di mettere minuti nelle gambe e iniziare a prendere confidenza con l'aspetto agonistico. Atleticamente sto molto bene anche perché per struttura fisica entro subito in forma e ci metto poco a recuperare. A S. Antonio ho giocato quasi sempre, ora cerco una nuova sfida e qualcosa in questo senso bolle in pentola. Devo solo fare la scelta migliore. Certo, con la pausa di Ferragosto ne approfitterò per staccare un paio di giorni perché sto dal primo giorno qui all'Equipe e ho lavorato tantissimo".  (FOTO RAFFAELE PAPPACODA - AIC EQUIPE CAMPANIA)