Choc in Messico: calciatore trovato morto bruciato nel bagagliaio di un'auto

12.05.2022 23:15 di Anna Laura Giannini   vedi letture
Choc in Messico: calciatore trovato morto bruciato nel bagagliaio di un'auto

La Procura di Stato indaga sulla morte del calciatore Antonio Salazar Castillo, noto come "Hulk", il cui corpo è stato trovato bruciato all'interno di un veicolo a Tonalá. Il corpo è stato trovato domenica pomeriggio in un varco noto come Camino a la Presa El Cajón, secondo i rapporti della polizia.

La Procura dello Stato ha riferito di essere in attesa dei risultati dei rapporti genetici del corpo ritrovato quel giorno per corroborare ufficialmente l'identità del calciatore. In quell'occasione, è stato riferito che un veicolo Chevrolet Cavalier bianco, modello 2018, ha preso fuoco nel punto suddetto, intorno alle 17:40.

Dopo che i vigili del fuoco hanno spento le fiamme, hanno scoperto che c'era un corpo carbonizzato nel bagagliaio. Per questo hanno chiesto la presenza di agenti di polizia del Comune, personale della Procura dello Stato e dell'Istituto di Scienze Forensi Jalisco. A causa delle condizioni in cui è stato ritrovato il corpo, è stata avanzata la richiesta di perizia genetica.

A causa del ritrovamento, il personale ministeriale ha avviato il fascicolo Investigativo 33883/2022 dell'area che indaga sugli Omicidi Intenzionali della Procura. Salazar aveva 33 anni, era una squadra giovanile del Chivas e ha esordito nel 2007, ha ricordato il club in un messaggio di martedì in cui ha inviato le proprie condoglianze alla famiglia e agli amici del calciatore.

Con mezzi diversi, è importante sottolineare che non può essere corroborata da questa rappresentazione sociale finché non sono disponibili i risultati dei test genetici e vi è un'identificazione ufficiale.