Buona la prima per la Virtus Bolzano che si impone per 3-0 sul Bassano

03.09.2023 21:30 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
Buona la prima per la Virtus Bolzano che si impone per 3-0 sul Bassano

Buona la prima per la Virtus Bolzano che si impone per 3-0 sul Bassano nel primo turno di Coppa Italia Serie D. Gli uomini di Sebastiani avanzano nella competizione grazie alla doppietta di Elis Kaptina e il gol di Matteo Forti.

PRIMO TEMPO – Ci mette poco più di 120 secondi dal fischio d’inizio a stappare la partita: Elis Kaptina ricomincia come aveva finito. Geniale l’uno due con Bounou al limite dell’area, a quel punto l’albanese converge e lascia partire un missile terra aria sul primo palo. Può solo guardare Papagno. E la dedica, con gli occhi rivolti al cielo, va subito al cugino Kevin Kuka, il centrocampista venuto a mancare qualche mese fa a seguito di un terribile incidente stradale. Il Bassano reagisce e reclama un rigore al minuto 8 con Olonisakin: non c’è nulla per il fischietto bresciano Mansour Faye. Al 12’ è ancora Olonisakin a far scattare un brivido lungo la schiena di Sebastiani: il colpo di testa dell’attaccante veneto viene neutralizzato da un gran riflesso del nuovo arrivato Morello. Spingono i veneti, schiacciando la Virtus nella propria metà campo. Al 27’ Milani rischia il pasticcio, rinviando su Olonisakin, vera spina nel fianco per i biancorossi: nel rimpallo Morello salva in qualche modo col tacco, evitando il pareggio. Si gioca solo da un lato, quello dei padroni di casa, che si affidano in contropiede alle vampate di un pimpante Elis Kaptina. Al 38’ Simeoni tenta un pallonetto pretenzioso, che supera di un metro la traversa di Morello. Lo sforzo dei ragazzi di Pontarollo non viene premiato e la frazione si chiude con i biancorossi avanti.

SECONDO TEMPO – Pronti, via e la ripresa comincia con un altro piglio per la Virtus. Elis serve il fratello Arnaldo che di collo alza troppo la traiettoria al 48’. È subito importante l’impatto di Giuseppe Iezzi con la partita, subentrato al posto di Zeni: dribbling e personalità da vendere per l’innesto sbarcato da Canicattì. Seguono minuti di stallo, senza grosse chance. La Virtus Bolzano preme sull’acceleratore al quarto d’ora e con una buona dose di fortuna acciuffa il raddoppio: palla scodellata in mezzo per Forti che con una finta inganna il portiere, toccando la sfera quel tanto che basta per infilarla in porta. Il Bassano subisce il contraccolpo e nel giro di qualche minuto anche il tris d’autore. Il neoentrato Konci serve Elis Kaptina, che triangola magicamente con Forti: a tu per tu il capitano albanese piazza un colpo da biliardo sul secondo palo, per la doppietta personale e il 3-0 che chiude la contesa. Cerca gloria anche Iezzi che al 40’ tenta la volée di destro, ben parata da Papagno.

Il tabellino:

VIRTUS BOLZANO (4-3-1-2): Morello; Zandonatti (39’ st Orsega), Milani, Sinn, Bussi; Bounou, A.Kaptina (23’ Konci), Forti; Zeni (3’ st Iezzi); Vinciguerra (36’ st Moussaoui); E.Kaptina (27’ st Nicotera).

A disposizione: Pircher, Bedin, Ausserhofer, Vasilico.  

Allenatore: Alfredo Sebastiani      

BASSANO (4-2-3-1): Papagno, Bokoko (30’ st Rossi), Stefanelli (36’ st Zanata), Marchiori, Cunico (30’ st Seno); Sangrillo (36’ st Mezzalira), Fagan; Sandrini, Simeoni, Olonikasin; Chia (22’ st Ongaro).

A disposizione: Costa, Lando, Bordignon, Gerardi. 

Allenatore: Alessandro Pontarollo

Stadio: Internorm Arena di Bolzano

Arbitro: Mansour Faye di Brescia (Assistenti: Riccardo Bonicelli di Bergamo e Usman Ghani Arshad di Bergamo)
Ammoniti: nessuno. Recupero: 1’ pt; 4’ st.
Reti: 3’ pt E.Kaptina, 20’ st Forti, 25’ st E.Kaptina