Il Trapani vince la 23ª edizione della Coppa Italia Serie D

30.05.2024 06:30 di  Redazione NotiziarioCalcio.com  Twitter:    vedi letture
Il Trapani vince la 23ª edizione della Coppa Italia Serie D

Il Trapani ribalta la sconfitta per 1-0 di sabato e, dopo il campionato, si prende anche la Coppa Italia Serie D. Nella finale di ritorno disputata nel pomeriggio al “Malservisi-Matteini" di Gavorrano, la formazione di Alfio Torrisi ha superato per 2-0 il Follonica Gavorrano diventando la prima squadra siciliana a mettere le mani sul trofeo. Il successo dei trapanesi porta le firme di Kragl e Samake, autori di un gol per tempo: a sboccare il match il rigore trasformato al 42’ dal tedesco, poi al 20’ della ripresa l’attaccante maliano trova il destro vincente che allontana la lotteria dei rigori.

Dopo la promozione in C e la Coppa, il Trapani tenterà ora l’assalto al triplete, impresa finora mai riuscita a nessuno: domenica pomeriggio (ore 16) i granata saranno impegnati in casa del Caldiero Terme per la semifinale d’andata della Poule Scudetto (sabato apre Cavese-Campobasso), ritorno in Sicilia giovedì 6 giugno.

“Tra andata e ritorno abbiamo assistito a un bellissimo confronto tra due protagoniste indiscusse di quest’anno - ha commentato il Coordinatore del Dipartimento Interregionale Luigi Barbiero - Nonostante il grosso dispendio di energie fisiche e mentali in campionato, entrambe hanno dimostrato di voler arrivare fino in fondo alla competizione. Un titolo ambito da tutte le società che, arrivati a questo punto della stagione, mi sento di dover ringraziare per la passione e la serietà che rendono la Serie D un campionato di cui essere davvero orgogliosi”.

Lo stesso Barbiero ha consegnato la Coppa nelle mani del capitano del Trapani Sabatino. Sia i vincitori che il Follonica Gavoranno hanno ricevuto le medaglie dal Segretario dell’Interregionale Mauro de Angelis e dai consiglieri Maria Teresa Montaguti, Sergio Gardellini, Giuseppe Dello Iacono e Giuseppe Pandolfini. A premiare la quaterna arbitrale il designatore della CAN D Alessandro Pizzi.

LA CRONACA - Al 5’ punizione dal vertice insidiosa di Kragl sventata da Filippis in corner. Sugli sviluppi seconda conclusione pericolosa di Guerriero, vola ancora il portiere rossoblu protagonista anche all’8’ sulla punizione di Acquadro dal vertice opposto. Al quarto d’ora si affacciano in avanti i padroni di casa: cross dalla destra su cui trova il tempo per staccare Regoli, colpo di testa fuori di poco. Al 29’ Mauro mette in mezzo per Nardella, la spezzata del numero 13 di Masi non inquadra la porta. Al 39’ l’episodio che cambia la partita: Sabatino pesca con un lancio preciso Sartore largo sulla sinistra, l’esterno brasiliano sfida Souare che lo tocca in area provocando il calcio di rigore trasformato da Kragl freddo nello spiazzare Filippis. In chiusura di tempo il Folloniga Gavorrano si rende ancora pericoloso di testa: Souare trova in area Regoli che da ottima posizione spreca la più grande chance per il pari.

Al 15’ della ripresa si mette in proprio Modic che con eleganza si libera della marcatura e libera un sinistro dai venti metri alto di poco. Al 19’ Regoli non trova la porta da pochi passi sugli sviluppi di un corner, ssull’immediata ripartenza Guerriero serve Samake in area che controlla e gira in porta il 2-0 con l’aiuto del palo. Alla mezz’ora della ripresa parte la girandola dei cambi da una parte e dall’altra: Masi nella speranza di rimettere a posto le cose, Torrisi pensando anche al prossimo impegno di domenica nella Poule Scudetto. Al 44’ una combinazione tra Kragl e balla libera Convitto, il tiro del numero sedici viene sporcato, ma Filippis riesce comunque a toccarla e deviarla sul palo.

FOLLONICA GAVORRANO-TRAPANI 0-2
Follonica Gavorrano (3-4-1-2): Filippis; Botrini, Dierna (34’st Grifoni), Ampollini; Souare, Lo Sicco (30’st Macrì), Modic, Mauro (30’st Barlettani); Nardella (30’st Ceccanti); Pino A., Regoli (36’st Mencagli). A disp: Marenco, Brunetti, D’Agata, Bellini. All: Masi

Trapani (4-2-3-1): Ujkaj; Pino E., Bolcano, Sabatino,Guerriero; Acquadro (36’st Gelli), Crimi (17’st Palermo); Bollino (29’st Convitto), Kragl (47’st Morleo), Sartore (17’st Balla); Samake. A disp: Antonini, Montini, Cocco, Pipitone. All: Torrisi

Marcatori: 42’pt rig. Kragl, 20’st Samake

Arbitro: Pizzi di Bergamo
Guardalinee: Mititelu di Torino e Mino di La Spezia
Quarto uomo: Migliorini di Verona

Note: ammoniti Mauro, Botrini, Barlettani (F), Emiliano, Kragl, Crimi, Sabatino, Gelli (T); spettatori 660; recupero: 3’pt, 7’st