Messina, Sciotto: "Raccolto i frutti di un lavoro iniziato da tempo"

04.04.2019 10:00 di Marco Pompeo Twitter:    Vedi letture
Fonte: messinanelpallone.it
Messina, Sciotto: "Raccolto i frutti di un lavoro iniziato da tempo"

“Una grandissima serata, che dedico alla mia famiglia perché abbiamo raccolto i frutti di un lavoro iniziato da tempo, un percorso fatto da mio padre e trasferito a me. Sono felice per i ragazzi, per il mister, siamo contenti di andare in finale e ce la metteremo tutta per regalare un trofeo alla città. Sono felice anche per la coreografia dei tifosi”. Grande inevitabile entusiasmo per la società Acr Messina e per il presidente del CdA, Paolo Sciotto, fiducioso anche dopo l’iniziale 0-2: “Tremavo, ma conoscendo i ragazzi so la loro voglia di vincere e quanta grinta mettono nelle partite”.

Una serata di festa che ha, almeno in parte, fatto dimenticare la delusione per la decisione del giudice sportivo, che ha dichiarato inammissibile il ricorso contro il Città di Messina, perché arrivato in ritardo: “La giornata era iniziata male ma p finita benissimo. Da domani cercheremo di verificare cosa non ha funzionato e le responsabilità, perché per cambiare questo Messina e per ottenere risultati non si può sbagliare”. Un errore dovuto, probabilmente, anche alla mancanza di un segretario “di ruolo” dopo l’addio di Bandiera: “A quel punto della stagione non era facile trovare un segretario – ha continuato Sciotto – e le figure dirigenziali si sono fatti carico di questa responsabilità, ma capisco che a Messina non possiamo sbagliare e si devono fare le cose nel modo giusto”.

Conquistata la finale, la dirigenza dovrà pensare anche a come organizzarla e poter avere anche un buon numero di tifosi: “Prenotiamo subito i biglietti – ha aggiunto il dirigente giallorosso -. Il charter è un’iniziativa intelligente per portare più tifosi, ma studieremo tutte le possibili promo per far arrivare coro e forza anche a Firenze”.