Campania - Poker della Vis San Nicola, retrocede l'Atletico Vesuvio

13.05.2013 10:00 di Redazione NotiziarioCalcio.com  articolo letto 621 volte
Fonte: atletico vesuvio
© Foto Marco Pompeo
© Foto Marco Pompeo

L’Atletico Vesuvio ha scelto la maniera più atroce per retrocedere in Promozione, al termine di una stagione maledetta, resa negativa dall’inappellabile responso odierno del campo, che ha visto la Vis San Nicola trionfare con un netto 4-1, ottenendo una salvezza che sembrava impossibile fino a poche settimane fa. Eppure l’inizio di gara sembrava far presagire ad una partita in netto controllo per i padroni di casa, pericolosi sin dalle prime battute di gioco. Al 5’ la prima emozione del match con una punizione dal limite dell’area di capitan Franco terminata di poco a lato; la comprensibile tensione sul rettangolo verde di gioco non è stata aiutata dalla condotta di gara nella prima frazione del direttore di gara, che con una direzione all’inglese non ha di certo evitato le maniere forti in campo da parte dei due schieramenti. Nonostante ciò al 16’ l’Atletico Vesuvio è andato ancora una volta vicino al vantaggio con una punizione di Parlacino, battuta a mò di corner corto e sventata di pugno da Pasquariello. La Vis San Nicola non è stata a guardare ed al 21’ si è resa per la prima volta pericolosa con un tiro cross insidioso di D’Agostino, sfilato via di pochi centimetri dalla porta difesa da Abbacuccio. Alla mezz’ora ci ha provato anche il rientrante Palumbo con un diagonale dai 20 metri che è finito poco lontano dalla porta sannicolese, mentre al 36’ ci è voluto un grandissimo intervento del giovane portiere ospite Pasquariello a salvare la Vis San Nicola: sull’angolo battuto dallo stesso Palumbo, il colpo di testa di Casonaturale è stato infatti deviato in angolo d’istinto dall’estremo difensore sannicolese. Il gol sembra nell’aria ed al 39’ ad andarci vicino è Amoruso che sugli sviluppi di un calcio di punizione ha provato la conclusione in mezza girata sbagliando però la mira sottomisura. Nel momento migliore dei padroni di casa a passare in vantaggio è la Vis San Nicola: D’Agostino sulla trequarti serve Separo che scatta sul filo del fuorigioco e con un tocco di punta supera Abbacuccio in uscita e chiude la prima frazione di gioco.

Nella ripresa l’Atletico Vesuvio tenta il tutto per tutto per ribaltare il risultato negativo, ma alla prima vera occasione la Vis San Nicola si guadagna un calcio di rigore con D’Agostino che sfugge a Chimenz su una rimessa laterale e viene atterrato fallosamente dallo stesso difensore vesuviano. Dal dischetto si presenta Mazza che non sbaglia e raddoppia. Sotto shock, l’Atletico Vesuvio va definitivamente al tappeto al quarto d’ora: punizione dal limite conquistata da Macari, il neo entrato Parrella si incarica dell’esecuzione e spiazza Abbacuccio con una precisa conclusione ad incrocio sul primo palo. Con la forza dei nervi i padroni di casa si gettano in avanti per tentare disperatamente di riaprire il match ed al 66’ Lucignano conquista un calcio di rigore per un contatto in area con Bitani. Prima dell’esecuzione si accende una piccola rissa tra i giocatori in campo ed a farne le spese sono Attanasio tra i vesuviani e lo stesso Bitani per i sannicolesi. Ma dagli undici metri capitan Franco centra il palo a Pasquariello, emblema di una stagione per certi versi stregata per l’Atletico Vesuvio. Nemmeno la superiorità numerica per il secondo cartellino giallo rimediato da Macari riesce a smuovere i padroni di casa che sfiorano per tre volte nell’arco di 4 minuti il gol: su tre calci d’angolo battuti da Falanga, a staccare di testa ci pensano due volte Lucignano ed una volta Laureto, ma in tutte le tre occasioni la palla finisce alta. In contropiede al 80’ il sigillo di Mazza che con un bel destro al volo chiude i conti tra l’entusiasmo dei pochi tifosi sannicolesi al seguito della squadra. In pieno recupero il gol della bandiera dell’Atletico Vesuvio viene siglato da Laureto in mischia, ma non serve a cancellare una giornata ed una stagione da dimenticare.

ATLETICO VESUVIO-VIS SAN NICOLA 1-4

ATLETICO VESUVIO: Abbacuccio, Prisco, Chimenz (71’ Piccolo), Attanasio, Amoruso, Lucignano, Falanga, Palumbo, Casonaturale, (49’Marino), Franco, Parlacino (56’ Laureto). All: Gioia

VIS SAN NICOLA: Pasquariello, Lauritano, Motta, Bitani, Mazzarella, Addeo, Setaro (53’ Parrella), Onorato, Macari, D’Agostino (72’ Degli Innocenti), Mazza (83’ Barbato). All: Paritario

ARBITRO: Pasciuku di Albano Laziale

RETI: Separo 41’, Mazza rig. 56’, Parrella 61’, Mazza 80’, Laureto 92’. 

NOTE: Ammoniti: Palumbo, Amoruso, Chimenz (AV), D’Agostino, Addeo, Parella, Mazza(VSN). Espulsi: Attanasio e Bitani al 67’ per reciproche scorrettezze, Macari al 68’ per doppia ammonizione. Al 66’ Franco ha calciato un rigore sul palo.