ESCLUSIVA NC - Alfredo Romano: "Prima volta da avversario del Marcianise: sarà particolare..."

07.09.2019 13:45 di Stefano Sica   Vedi letture
ESCLUSIVA NC - Alfredo Romano: "Prima volta da avversario del Marcianise: sarà particolare..."

Modi gentili, riflessioni pacate, una flemma che gli è stata utile anche in campo. Appena due anni fa Alfredo Romano, 38 anni compiuti il 30 agosto, dava spettacolo in serie C col Gubbio totalizzando 26 presenze con la soddisfazione di marcare il gol del pareggio definitivo a Padova (1-1). Tante stagioni tra i professionisti e un percorso decennale col Marcianise cominciato ad appena 19 anni. Anche quest'anno la sua esperienza sarà di arricchimento per l'Afro Napoli, club che militerà per il secondo anno consecutivo in Eccellenza campana. "Sono arrivato qui a febbraio dopo un intermezzo a Forlì, convinto dal Ds Pietro Varriale con cui avevamo giocato insieme a Cosenza in D - ricorda il regista napoletano -. Vincemmo nel 2012 anche i play-off ma non fummo ripescati. Ho trovato un ambiente ottimale qui all'Afro, fatto di persone perbene. Dopo tanti anni di calcio, a un certo punto si cerca anche quello. E sono rimasto volentieri, con convinzione".

Dopo un mese di ritiro, in cosa deve migliorare ancora questa squadra? 

"Con tanti giocatori nuovi, è logico che si debba migliorare l'intesa tra di noi. Stiamo lavorando per quello, ma sono ottimista". 

Eccellenza oggi al via: qual è la tua griglia e che campionato potrà fare l'Afro?

"Noi vogliamo i play-off. Ci siamo andati vicini lo scorso anno e stavolta sono certo che li cercheremo con maggiore rabbia proprio per toglierci quella soddisfazione che ci è mancata qualche mese fa. Le battistrada le conosciamo: Afragolese, Frattese, Pomigliano e Puteolana. Se devo indicare la favorita, è chiaro che l'Afragolese ha qualcosa in più delle altre".

Su che sistema di gioco state lavorando e come pensi di poter essere impiegato?

"Si parte di base dal 4-3-3, ma mister Ambrosino è versatile e sa il fatto suo. Io ho sempre giocato davanti alla difesa, è quello il ruolo nel quale mi ritrovo maggiormente".

Debutti col tuo ex Marcianise...

"Ed è la prima volta che lo affronto da avversario. Sarà emozionante, particolare. Dieci anni sono una spaccato fondamentale nella vita di una persona, Marcianise mi ha formato come uomo e calciatore. E i ricordi di quelle stagioni sono immensi. Finita la partita, tornerò ad essere un tifoso del Marcianise come lo sono sempre stato. A loro auguro il meglio e sono contento che ora il calcio lì si sia riscattato".