NibionnOggiono, il dg Mason a NC: "Tra 3 punti salvezza certa. Coronavirus? Vogliamo capire..."

26.02.2020 10:00 di Francesco Pizzoccheri   Vedi letture
NibionnOggiono, il dg Mason a NC: "Tra 3 punti salvezza certa. Coronavirus? Vogliamo capire..."

Il NibionnOggiono è la squadra più in forma del girone B: 13 punti conquistati nelle ultimi 5 partite, che fa salire la compagine lombarda a quota 42 punti in classifica. Di questo ed altro abbiamo parlato con il direttore generale Massimiliano Mason: "Siamo assolutamente soddisfatti di quanto fatto finora. L'obiettivo, essendo una neopromossa, era quello di salvarsi: forse tra 3 punti ci darà ragione anche la matematica. Poi, dopo la salvezza, affronteremo tutto con più tranquillità e cercheremo di toglierci altre soddisfazioni. Avevamo grande fiducia sin dall'inizio, ma c'erano anche punti interrogativi; se mi avessero detto che oggi avremmo avuto 42 punti, forse non ci avrei creduto. La squadra, invece, ha fatto bene fin da subito, tranne un piccolo periodo di flessione verso la fine del girone d'andata".

Dato particolare, quello legato all'andamento tra casa e trasferta: appena 17 punti conquistati in casa, ben 25 in trasferta, con la miglior difesa del girone lontano dal proprio stadio: "Spesso ridiamo di questa statistica, la cosa è molto curiosa. Noi cerchiamo di imporre il nostro gioco sia in casa che in trasferta, vogliamo essere sempre protagonisti e fare la partita. Paradossalmente, ci siamo accorti anche noi che in trasferta arrivano più punti; forse le squadra ci temono, e quando vengono da noi tendono a chiudersi, mentre non lo fanno tra le mura amiche. Il nostro modo di giocare non cambia mai".

Sull'emergenza legata al Coronavirus: "La prima cosa che importa è vivere il momento in maniera serena. Si tratta di un problema reale, ci sono persone che ne sanno più di noi, davanti alla salute ci dobbiamo fermare e seguire le indicazioni. Se guardiamo la piccola parte riguardante il calcio giocato, pazienza: venivamo da un buon momento, ma non fa niente. Ci prepareremo quando ci verrà permesso, anche perché tutti siamo sulla stessa barca. Stiamo cercando di capire se la regione ci dà la possibilità di allenarci, vedremo quando e come sarà possibile tornare in campo".