Atletico Lariano, Centra: «Avvio molto soddisfacente, ma c’è da lavorare»

Promozione Lazio
10.11.2022 00:45 di Nicolas Lopez   vedi letture
Atletico Lariano, Centra: «Avvio molto soddisfacente, ma c’è da lavorare»

La Promozione dell’Atletico Lariano è ancora imbattuta dopo cinque giornate di campionato. La neopromossa formazione di mister Fabrizio Centra ha conquistato il quinto risultato utile consecutivo battendo con un chiaro 3-1 la Vivace Grottaferrata nel match casalingo di domenica scorsa.

“È stata sicuramente una buona prestazione, anche se con qualche pausa – dice il tecnico del club larianese – Comunque i ragazzi hanno interpretato la gara nel modo giusto, trovando i primi due gol con Mastrella e Pansera già nella prima frazione e poi triplicando con Perciballi nel secondo tempo. Solo nel finale di match è arrivato il gol della formazione ospite, una squadra giovane che comunque ha provato a lottare. Siamo stati bravi a portare a casa questi tre punti”.

L’Atletico Lariano è una delle tre squadre imbattute del girone D di Promozione assieme alle due battistrada Valmontone e Atletico Morena: “Ma noi non abbiamo le ambizioni e le pressioni delle prime due – chiarisce Centra – Siamo una squadra neopromossa, mediamente molto giovane e con il preciso obiettivo di una salvezza il più veloce possibile. L’imbattibilità è la conferma che abbiamo una squadra combattiva e cercheremo di giocarcela con tutti, ma ci guardiamo sempre le spalle in classifica perché pensare ad altro in questo momento potrebbe essere molto pericoloso”.

Nove punti e il momentaneo quarto posto in classifica non fanno perdere di vista la realtà al tecnico dell’Atletico Lariano: “Questo è un campionato molto equilibrato e ogni partita nasconde insidie – riflette Centra – Sono molto soddisfatto nel complesso per questo avvio di stagione, ma c’è ancora tanto da lavorare soprattutto nella gestione dei vari momenti della partita”. Nel prossimo turno c’è la visita allo Sporting Ariccia che ha appena tre punti in cascina: “A inizio stagione li abbiamo incontrati in Coppa Italia, ma io ancora non ero arrivato su questa panchina. Andremo lì per fare la nostra partita, il campo come sempre dirà la sua verità”.