UFFICIALE: Canosa, confermato un attaccante

28.07.2020 14:00 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
UFFICIALE: Canosa, confermato un attaccante

Il Canosa riconferma Alessio Patruno, attaccante classe 2000, riscattato dall'A.C. Real Siti Stornara.
Un calciatore con caratteristiche offensive capace di spaziare su tutto il fronte d'attacco, dotato di un buon tocco di palla e che cerca sempre la via del gol.
Muove i suoi primi passi proprio nei vari settori giovanili della città Canosa di Puglia.
Alessio Patruno successivamente, prosegue la sua carriera nel settore giovanile dell' Audace Cerignola: Allievi & Juniores, mentre nella stagione 2018/19 avviene il suo passaggio nel Real Siti Stornara dove, oltre al campionato Juniores centra anche qualche presenza in prima squadra.
Nella passata stagione approda nel #Canosa come under, dove con buone prestazioni, colleziona 21 presenze con 5 reti.
Rappresenterà un'ulteriore freccia a disposizione di Mr. Davide Papagni per il reparto offensivo.
Bentornato Alessio, l'ASD Canosa 1948 è lieto di riabbracciarti!

Queste le sue dichiarazioni dopo la riconferma:

“Fiero di poter proseguire con orgoglio il mio percorso con l'ASD Canosa 1948.
L'auspicio è di migliorare rispetto alla passata stagione, di essere ancora più utile alla squadra ed all'intera Società che crede in me con forza, cui ringrazio pubblicamente per la serietà dimostrata.
Dopo l'ultima stagione, purtroppo non conclusa per il problema Covid, confido con grande fiducia in uno nuovo campionato più appassionante, in cui poter rappresentare al meglio la mia città ricca di storia e fascino, dimostrando appieno tutte le mie potenzialità!
Non vedo realmente l'ora di poter tornare in campo e giocare con i miei compagni di squadra, per regalare tante soddisfazioni ai miei tifosi Canosini, sempre presenti con colore, passione e folclore, pronti a sostenerci ogni domenica nella nostra casa rossoblu' lo Stadio San Sabino Canosa Di Puglia.
Darò tutto me stesso questa stagione.. Canosa oggi, Canosa domani, Canosa sempre!”