Ciliverghe, patron Bianchini: "Gironi? Ci piacerebbe una riconferma..."

21.07.2019 21:30 di Davide Guardabascio   Vedi letture
Ciliverghe, patron Bianchini: "Gironi? Ci piacerebbe una riconferma..."

Il Ciliverghe da domani, lunedì 22 luglio alle ore 9:00, presso il Centro Sportivo Casa Cili, inizierà ufficialmente il ritiro della prima squadra che nella stagione 2019/2020 prenderà parte per il sesto anno consecutivo al campionato nazionale di Serie D, diventando così la compagine della provincia di Brescia con più lunga militanza nella categoria.

La squadra, agli ordini del confermato tecnico Filippo Carobbio, svolgerà l’intero ritiro presso il centro sportivo societario, dopo che nelle giornate di giovedì 18 e venerdì 19 ha svolto le consuete visite mediche presso il Centro di Medicina dello Sport Panathleticon di Brescia, ed i primi test sotto la supervisione del Prof. Mauro Citi. La prima amichevole ufficiale del Ciliverghe è prevista già mercoledì 24 luglio contro il Brescia Calcio con calcio d’inizio alle ore 17:30 presso lo Stadio Comunale di Darfo Boario Terme (Bs), mentre domenica 28 a Vipiteno (Bz) i gialloblù affronteranno il Sassuolo.

“È una stagione molto importante per noi – le dichiarazioni del presidente Nicola Bianchini – la società è nel pieno di un percorso di cambiamento e sviluppo iniziato la scorsa stagione; la rosa è andata incontro ad alcuni cambiamenti ed è stata ringiovanita con ragazzi di talento confermando i migliori del passato campionato. La nostra certezza si chiama Filippo Carobbio, un allenatore di grande qualità e prospettiva, siamo felici di proseguire insieme questo cammino e che le offerte pervenutegli in estate non siano state prese in considerazioni a favore del Ciliverghe. Tutto l’ambiente è focalizzato sul nostro progetto di crescita, dalla prima squadra al più piccolo della Scuola Calcio, la società ha preso decisioni importanti dedicando molte risorse all’inserimento di nuove figure professionali, che contribuiranno alla nostra crescita, ed alla conferma di elementi preziosi che già erano in società puntando ancor più sul Settore Giovanile ed ammodernando ancora Casa Cili dopo i già profondi lavori della scorsa estate. Ogni nostro passo è sempre stato fatto con oculatezza, non è un caso se siamo la squadra che nella provincia da più anni milita in questo campionato, terza realtà dopo Brescia e Feralpisalò. L’obiettivo è quello di arrivare il prima possibile alla salvezza, passo necessario per proseguire nel nostro progetto, e mi piacerebbe essere protagonista in Coppa Italia perché questa società deve avere l’ambizione di andare oltre i confini della propria provincia. E le tante richieste di amichevoli anche da parte di compagini di serie A come Sassuolo e non solo, sono la dimostrazione che la strada intrapresa è quella giusta. I gironi del campionato? Al di là della spesa maggiore non ci dispiacerebbe essere confermati nel raggruppamento della passata stagione, è stata un’esperienza nuova che ci ha permesso di confrontarci con grandi realtà e conoscerne tante altre con cui si sono instaurati ottimi rapporti”.