Il Castelfidardo batte 3-1 lo Zenith Prato e riconquista la Serie D

16.06.2024 23:00 di  Alessandra Galbussera   vedi letture
Il Castelfidardo batte 3-1 lo Zenith Prato e riconquista la Serie D

È serie D. Il Castelfidardo batte per 3-1 lo Zenith Prato nella gara di ritorno della finalissima d’Eccellenza Nazionale e ribalta il risultato dell’andata, riconquistando la serie D perduta. Una cavalcata entusiasmante quella degli uomini di mister Marco Giuliodori che, mattone dopo mattone, sono riusciti a costruire qualcosa di importante, superando ogni volta le difficoltà e venendo fuori in ogni situazione con il carattere. Un sogno che giorno dopo giorno è divenuto realtà, grazie al lavoro collettivo che ha dato i suoi frutti in questa annata sportiva che entra di diritto nella storia del calcio biancoverde. Una squadra di uomini che ha saputo non mollare mai, gettando ogni volta il cuore oltre l’ostacolo.

Partita che si giornata in una tipica giornata estiva, con gran caldo, che però non frena l’entusiasmo del popolo biancoverde accorso in massa al “Mancini” pieno in ogni posto e colorato a festa. Mister Giuliodori deve fare a meno dei due centrali Imbriola e Rotondo, ridisegnando la squadra con Evangelisti, l’autore del prezioso gol del 2-1 all’andata, in campo dal minuto.

Pronti via e dopo 18 secondi Evangelisti gonfia la rete con una bordata che sorprende l'incolpevole Brunelli per il vantaggio fidardense. I ragazzi di mister Marco Giuliodori tengono bene il campo, anche se lo Zenith Prato quando attacca crea grattacapi, potendo contare su un reparto offensivo importante. Kouassi al 12' fa partire una conclusione che non trova lo specchio di porta poi al 14' Nanapere di testa, fa la sponda per l'accorrente Braconi che riesce a superare Brunelli per il 2-0 biancoverde. Al 19' Falteri prova il rasoterra dalla sinistra ma la sua conclusione si spegne sul fondo senza creare grossi patemi d'animo a Sarti. I toscani cercano di sfondare la linea difensiva del Castelfidardo, che tiene, e le due squadre lottano su ogni pallone. Minuto 29, Rosi ci prova dalla distanza ma il suo tiro è innocuo, stesso esito per la conclusione di Lunghi. Al 36' Fabbri imbecca Braconi che viene anticipato sotto porta all'ultimo, sul ribaltamento di fronte Kouassi crea scompiglio nell'area di rigore fidardense non riuscendo a trovare pero' la conclusione. I fisarmonicisti quando attaccano sono sempre pericolosi come al 43' quando Fabbri chiama Brunelli all'intervento per bloccare la sua conclusione dalla distanza. Agli sgoccioli del terzo minuto di recupero Nanapere avrebbe una ghiotta occasione per piazzare il tris ma non trova lo specchio di porta da buona posizione. Si va al riposo lungo sul 2-0.

Castelfidardo che riparte forte ad avvio ripresa con Nanapere che chiama Brunelli alla presa bassa. Al 53' Falteri ci prova dalla distanza ma senza successo. Risponde al 60' Nanapere che di testa impegna Brunelli. Episodio chiave al 62' quando Cannoni viene espulso per un contrasto su Falteri, lasciando anzitempo i suoi in inferiorità numerica: decisione rivedibile. Al 66', al primo affondo in superiorità numerica, Castiello pesca Cela sul secondo palo che di testa supera Sarti per il 2-1. I toscani si esaltano e Falteri, dopo uno slalom ubriacante, chiama l'estremo difensore biancoverde all'intervento. Fabbri al 75' testa i riflessi di Brunelli, un minuto dopo Miotto pesca il coniglio dal cilindro e supera l'estremo difensore toscano per il 3-1 fidardense con una botta dalla distanza imparabile. Lo Zenith Prato prova a ributtarsi in avanti: al minuto 89 Rosi da corner fa partire un rasoterra che passa tra una selva di gambe e colpisce l'esterno del palo. I fidardensi stringono i denti ma all' ultimo assalto Falteri fa scendere un brivido sulla schiena dei tifosi biancoverdi con la sua inzuccata ma Sarti salva in corner. Finisce 3-1 tra il tripudio del popolo biancoverde con il Castelfidardo che può festeggiare il ritorno in paradiso.

Castelfidardo - Zenith Prato 3-1

Castelfidardo: Sarti, Pedini (83' Fossi) Fabbri, Cannoni, Fabiani, Morganti, Evangelisti, Miotto, Braconi (73' Nacciarriti L.), Napapere, Sidorenco (53' Guella) A disp. Schirripa, Graciotti Lucio, Marzuolo, Niccolini, De Meo, Graciotti All. Giuliodori

Zenith Prato: Brunelli, Bagni (82' Gonfiantini) Cela, Fateri, Kouassi (90' Mariani), Rosi, Saccenti, Casini (78' Moretti) Castiello (88' Mari), Chiaramonti, Lunghi (59' Ciravegna) A disp. Pellegrini, Luka, Buscema, Braccesi, All. Settesoldi

Arbitro: Framba di Torino

Reti: 1' Evangelisti, 14' Braconi, 64' Cela, 76' Miotto

Note: Ammoniti: Braconi, Nanapere, Ciravegna, Miotto Esplusi: 64' Cannoni