Il Tribunale Federale cancella una squadra dal campionato di Serie D

15.08.2022 11:00 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
Il Tribunale Federale cancella una squadra dal campionato di Serie D

È arrivata ieri la sentenza del Tribunale Federale Territoriale della Toscana in merito ai fatti accaduti nella partita tra Figline e Tau Altopascio, gara disputata il maggio scorso valida per la Poule promozione di Eccellenza dello scorso torneo 2021-2022.

Ricordiamo che secondo l’accusa, la società gialloblù aveva pilotato il risultato della partita (perdendo 5 a 1 dopo che a pochi minuti dal termine si era sul 2-1, ndr) in modo che potesse avvantaggiarsi nella poule promozione, al termine della quale il Livorno si era classificato al terzo e ultimo posto finendo agli spareggi nazionali delle seconde di Eccellenza.

Tre giocatori del Figline, nello specifico Privitera, Burzagli e Saitta, avevano ammesso l’illecito sportivo.

Si è pronunciato il Tribunale Federale Territoriale che ha revocato la promozione in Serie D del Figline proprio per quanto accaduto nella nota partita. Al posto del Figline in Serie D finisce il Livorno. La procura federale aveva chiesto la retrocessione all'ultimo posto del campionato di Eccellenza. Richiesta non accolta.

Arrivano anche maxi squalifiche per allenatore ed alcuni calciatori.

Questa le decisioni assunte oggi:
- Simone Simoni anni 3 di inibizione per omessa denuncia
- Emiliano Frediani 5 anni di inibizione
- Marco Becattini 3 anni di squalifica
- Vanni Burzagli 2 anni di squalifica
- Andrea Saitta 2 anni di squalifica
- Mattia Privitera 2 anni di squalifica
- ASD Figline 1965 ultimo posto nel poule promozione con revoca della promozione in serie D.
 

Clicca qui per leggere il comunicato integrale emesso dal Tribunale Federale Territoriale della Toscana