Marina di Ragusa, Nigro: «A Messina non faremo da vittima sacrificale»

05.12.2020 12:30 di Francesco Vigliotti   Vedi letture
Marina di Ragusa, Nigro: «A Messina non faremo da vittima sacrificale»

Proseguono gli allenamenti della squadra in vista della ripresa del campionato prevista il 13 dicembre. Nonostante lo stop imposto per l’emergenza sanitaria, lo staff tecnico del Marina di Ragusa continua il programma di allenamenti mirato al miglioramento atletico della squadra. Ad esaminare il periodo, certamente non usuale, a cui tutto il calcio dilettantistico è sottoposto, è l’allenatore in seconda Alessandro Nigro.

Il tecnico analizza il momento che attraversa la serie D. «Speriamo davvero che si possa riniziare il prossimo 13 dicembre - afferma Nigro. I ragazzi hanno lavorato con costanza e dedizione in queste settimane di stop forzato. L’entusiasmo non è mancato in queste settimane. Ogni giorno mi confronto con Mister Utro (che ringrazio per avermi dato la possibilità di questa esperienza in panchina a suo fianco), sul piano tecnico e per stimolare ulteriormente i ragazzi. Con Mister Utro ci troviamo bene. È una sintonia iniziata già da qualche anno, sfociato in questa stagione calcistica, dopo aver lavorato ‘a distanza’ conoscendo reciprocamente le nostre posizione tecniche. Alla ripresa del campionato ci ritroveremo di fronte una squadra tosta che gioca bene al calcio, la FC Messina. Rispetto alle squadre che abbiamo affrontato, la FC Massina è una squadra di livello superiore. A Messina non andremo a fare la vittima sacrificale. Giocheremo la nostra partita, consapevoli di giocare contro un’ottima compagina».