Storie da raccontare: dai Dilettanti al primo gol in Serie A

26.10.2020 13:30 di Francesco Vigliotti   Vedi letture
Fonte: lnd.it
Storie da raccontare: dai Dilettanti al primo gol in Serie A

Ieri, dopo anni di sacrifici e porte sbattute in faccia, Junior Messias ha segnato il suo primo gol in Serie A. È arrivato in Italia nove anni fa con il sogno di giocare a calcio, ma il percorso si è fatto subito in salita. Niente permesso di soggiorno, una moglie e un figlio piccolo a cui pensare, nessun lavoro. Junior si scontra subito con la dura realtà e mette da parte i suoi sogni. Si ritrova a giocare con i ragazzi peruviani dello Sport Warique, che in cambio gli garantiscono un lavoro come facchino: dalla mattina fino a tarda sera, Junior si carica sulle spalle tutti i tipi di elettrodomestici, poi la sera, con la schiena dolorante, indossa gli scarpini e segna valanghe di gol nei tornei amatoriali.

Il suo talento non passa inosservato. I club della provincia piemontese si fanno avanti, ma nessuna offerta è sufficiente per permettergli di lasciare il lavoro. Fino a quando, nel 2015, arriva quella del Casale, in Eccellenza. Junior segna 21 gol, determinanti per la promozione in Serie D, che gioca per la prima volta con la maglia del Chieri. Nel 2017 la grande occasione: la Pro Vercelli scommette su di lui, ma il trasferimento in Serie B salta per motivi burocratici.

Junior non si abbatte, riparte ancora dai dilettanti e porta il Gozzano in Serie C. Nel 2019 il treno della B passa di nuovo e si trasferisce a Crotone. Un’altra promozione, l’esordio in Serie A, il primo gol nella partita contro il Cagliari e la sensazione che questo sia solo l’inizio.