Madre Pietra Daunia, dopo Marciano preso un baby bomber dal Chieti

Il sodalizio foggiano punta sulle nuove leve per centrare la salvezza
 di Davide Maddaluno  articolo letto 400 volte
Madre Pietra Daunia, dopo Marciano preso un baby bomber dal Chieti

Dopo il ko con la Nocerina traspare comunque ottimismo in casa Madre Pietra Daunia per dare la tanto attesa svolta alla propria stagione. La compagine pugliese, da poco affidata alla guida del giovane trainer Alessandro Potenza, continua a rastrellare il mercato alla caccia di quei tasselli giusti per completare il mosaico e sferrare l'assalto alla salvezza. Dopo l'ingaggio del fantasista di Capaccio e scuola Fiorentina Paolo Marciano, alla corte del debuttante allenatore reduce dall'esperienza in India arriva l'attaccante, classe '99, Luca Russo. Napoletano di Ponticelli, si mette in evidenza nelle giovanili della Salernitana partendo dagli Allievi Regionali e la scorsa estate si accasa al Chieti. Le note e burrascose vicende societarie teatine portano allo svincolo globale e per Russo si spalancano così le porte del Madre Pietra, pronto a dare il suo contributo e ritagliarsi uno spazio importante.