Advocaat CT di Curaçao: obiettivo Mondiali 2026 ed un modo per far arrivare delle stelle...

20.01.2024 10:00 di Davide Guardabascio   vedi letture
Advocaat CT di Curaçao: obiettivo Mondiali 2026 ed un modo per far arrivare delle stelle...
© foto di TuttoMercatoWeb.com

Dick Advocaat, il noto allenatore di calcio olandese, è stato ufficialmente designato come nuovo commissario tecnico della nazionale di Curaçao. La conferma è giunta direttamente dallo stesso Advocaat, che ha rilasciato dichiarazioni esclusive ai microfoni di Veronica Offside. Il coach ha espresso entusiasmo per questa nuova sfida, sottolineando che, nonostante il tempo impiegato per giungere a un accordo, sia lui che il suo staff sono determinati e ambiziosi. Advocaat ha sottolineato l'importanza della sfida e l'approccio serio che la squadra intende adottare.

Con i suoi 76 anni, Advocaat ha annunciato l'intenzione di potenziare la selezione di Curaçao attraverso il mercato, rendendola più competitiva. Dato che Curaçao è una nazione affiliata ai Paesi Bassi, il coach punta a coinvolgere giocatori olandesi con radici legate a questa piccola isola caraibica. Tra i possibili obiettivi di mercato figurano nomi noti come Justin Kluivert, Tahith Chong e Riechedly Bazoer, insieme ad altri come Vurnon Anita, Leandro Bacuna, Brandley Kuwas, Jurgem Locadia, Joshua Brenet e Armando Obispo. Advocaat ha dichiarato la necessità di convincere questi giocatori a unirsi alla squadra nazionale di Curaçao.

L'obiettivo ambizioso di Advocaat è portare la nazionale di Curaçao alle qualificazioni per i Mondiali del 2026, un traguardo che potrebbe non essere così irraggiungibile, considerando che Stati Uniti, Canada e Messico sono già qualificati di diritto nella confederazione CONCACAF. Al momento, la squadra di Advocaat occupa la 90ª posizione nel ranking FIFA.

Con una carriera di oltre quarant'anni come allenatore, Advocaat ha guidato sette nazionali, tra cui l'Olanda in tre occasioni, gli Emirati Arabi, la Corea del Sud, il Belgio, la Russia, la Serbia e l'Iraq. A livello di club, è noto soprattutto per il suo lavoro con PSV Eindhoven, Rangers e Zenit, con i quali ha ottenuto successi internazionali, tra cui la Coppa UEFA e la Supercoppa nel 2008.