San Benedetto del Tronto si prepara ad accogliere la Supercoppa di Lega

26.01.2023 01:30 di Maria Lopez   vedi letture
San Benedetto del Tronto si prepara ad accogliere la Supercoppa di Lega

La stagione numero 20 del Beach Soccer - made Lega Nazionale Dilettanti - entra nel vivo con l’avvio della macchina organizzativa nelle località che ospiteranno il ventaglio delle competizioni promosse dal Dipartimento. Il primo incontro, per oliare e delineare gli aspetti agonistici, si è infatti svolto ieri martedì 24 gennaio 2023, a San Benedetto del Tronto, che ritrova così dopo un anno l’assegnazione di una delle tappe in programma. Il coordinatore Roberto Desini, accompagnato dallo staff del Dipartimento, ha tenuto una riunione con l’assessore comunale allo sport e turismo Cinzia Campanella e i quadri dirigenziali del club rosso-blu, a partire dal presidente Giancarlo Pasqualini, passando per Roberto Rossetti, fino al responsabile dell’area tecnica Oliviero Di Lorenzo.

Da parte di Desini parole di grande soddisfazione per il ritorno in una delle storiche culle del Beach Soccer italiano: “Ci ritroviamo con grande entusiasmo in uno di quei luoghi che sarebbe eufemistico definire importanti per questa disciplina. San Benedetto torna tra le protagoniste del tour e lo fa aprendo le danze con un grande appuntamento: l’assegnazione del primo trofeo stagionale rappresentato dalla Supercoppa di Lega”.

Le anticipazioni non finiscono con l’ufficializzazione di San Benedetto sede di questa prima kermesse e si arricchiscono di una grande novità: la realizzazione, da parte del Comune, della nuova struttura permanente che accoglierà le appassionanti sfide del migliore Beach Soccer nazionale. “Quale miglior location per festeggiare il ventesimo compleanno di attività? Come sempre – aggiunge Roberto Desini - anche dal punto di vista organizzativo San Benedetto si conferma una delle punte di diamante di questo sport. Pienamente soddisfatto perché c’è la certezza di collaborare, al meglio, con dirigenti seri e preparati che mettono professionalità e passione al servizio della disciplina. Il contorno poi lo conosciamo bene e siamo felici di regalare ad un pubblico sempre presente e caloroso, l’emozione del primo titolo del 2023. Gli ingredienti per una tappa di alto livello – conclude – ci sono davvero tutti”.