Il Chisola piega il Baveno all'extra time ed alza al cielo la Coppa Italia

Eccellenza Piemonte Valle d'Aosta
06.02.2020 11:00 di Anna Laura Giannini   Vedi letture
Il Chisola piega il Baveno all'extra time ed alza al cielo la Coppa Italia

La Coppa Italia Dilettanti del Piemonte Valle d'Aosta si è decisa ai tempi supplementari. Il Baveno è andato ko ed il Chisola ha alzato al cielo la Coppa Italia.

A decidere il match la rete al minuto 115' di Kamal Rizq che ha fatto esplodere i tifosi presenti al Novarello. Un gol arrivato praticamente ad un amen dai calci di rigore. Il Baveno torna a casa sconfitto (c'è da pensare al campionato con la squadra che stazione al penultimo posto, ndr) e con un record negativo: con questa, per i blues è la terza finale di Coppa Italia Dilettanti regionale persa nella propria storia. La prima, stagione 2012-2013 con la Pro Settimo Eureka, la seconda, 2017-2018, quando vinse la Pro Dronero.

Cronaca - Il Chisola parte molto bene, aggressiva e volitiva la squadra di Nisticò. E così dopo soli sei minuti arriva il primo gol: Germinaro si incunea in area e si presenta solo davanti a Boatto, tiro e gol. Il Baveno colpito da questo schiaffo non si abbatte, anzi, reagisce immediatamente. Beretta in area entra in contatto con Cristiano e va giù. Per l'arbitro è calcio di rigore. Salzano dagli undici metri si fa ipnotizzare da Marcaccini ma l'estremo difensore respinge corto e lo stesso Salzano gonfia la rete. Siamo al minuto 9' ed è già 1-1.

Il Chisola non sembra patire il pareggio perchè Germinario ha la palla del nuovo vantaggio sul piede ma il suo tiro ad incrociare termina di poco a lato. In realtà è un fuoco di paglia perchè è il Baveno che si trova in grande spolvero e meriterebbe il vantaggio quando prima Beretta e poi Preiata chiamano Marcaccini ad interventi degni di Buffon per evitare la capitolazione. Ancora Eliseo pericoloso ma il suo tiro non trova la porta. Il Chisola si rivede nel finale con Costantin ma il suo shout è fuori bersaglio.

La ripresa rivede avanti i ragazzi di Nisticò, prima ci prova Beretta, in mischia, poi Rizq. Il Baveno non ci sta e risponde con Salzano che ci prova addirittura direttamente da calcio d'angolo. Lo stesso Salzano poco dopo con una bordata dal limite centra in pieno la traversa. Poi è Prandini che riesce cerca la soluzione vincente, sul suo diagonale è ancora una volta prodigioso l'intervento di Marcaccini. Al 43' l'ultimo brivido della gara ed è stavolta il Chisola a mangiarsi le mani: Dagasso vede e serve alla perfezione Capocelli che con un inzuccata sfiora l'incrocio dei pali. Terminano così i tempi regolamentari.

Supplementari - Le due squadre giocano il primo dei tue tempi supplementari cercando di recuperare forze e di non concedere spazio agli avversari. Nella seconda frazione, invece, è il Chisola a cercare con più insistenza la giocata giusta per il vantaggio per evitare la lotteria dei calci di rigore. Si va in crescendo: prima ci prova Ba, poi Garcetti ed ancora Capocelli che becca anche il palo ma in ogni caso l'eventuale rete sarebbe stata annullata per un fallo in attacco. Al 10' della ripresa finalmente il Chisola la sblocca: è il giovanissimo Marchionni, classe 2003, a commettere l'errore decisivo: palla regalata in malo modo a Rizq. Il bomber di Casablanca si invola verso la porta e supera Boatto. Negli ultimi otto minuti (cinque più tre di recupero) il Baveno si riversa nella metà campo avversaria ma il Chisola è compatto e fa una tale densità negli ultimi venticinque metri che a stento c'è spazio per respiare per gli avanti della squadra di Molle. Finisce così col Chisola in festa ed il Baveno che può tornare concretamente a pensare alla propria salvezza in campionato.

Chisola-Città di Baveno 2-1 d.t.s. (1-1 dopo i tempi regolamentari) 

reti: 6' Germinario (C), 9' Salzano (CB), 10'sts Rizq (C). 

Chisola (3-4-1-2): Marcaccini; Cristiano (7' pts Menon), Russo, Degrassi; Dagasso, Ba, Tuninetti (9' sts Santos De Carvalho), Ahmed (20' st Garcetti); Germinario; Rizq (13' sts De Mitri), Constantin (37' st Capocelli). A disposizione: Benfadel, Arkaxhiu, Pairetto, Mulatero. All. Nisticò. 

Città di Baveno (4-4-2): Boatto; Eliseo, Salice, Stanglini (14'sts Di Leva), Ramalho; Romano, Prandini (7' pts Marchionini), Gjonaj (5' sts Motetta), Preiata (29' st Merio); Beretta, Salzano. A disposizione: Bordin, Midali, Clausi, Gitteh, Mora. All. Molle. 

Arbitro: Munfuletto di Bra

Note: Salzano (B) fallisce un calcio di rigore al 9' del primo tempo.  Ammoniti: Ba, Prandini, Stanglini, Ramalho e Romano.