Fanfulla, il ds Cera a NC: «Vogliamo rompere le scatole a tutti»

16.09.2022 16:30 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
Fanfulla, il ds Cera a NC: «Vogliamo rompere le scatole a tutti»

La redazione di Notiziariocalcio.com inizia il suo viaggio tra le interviste esclusive ai protagonisti del campionato di Serie D.

Ai nostri microfoni si è presentato Vito Cera, direttore sportivo del Fanfulla, il quale ci ha parlato innanzitutto della ambizioni del club: «L'obiettivo di inizio stagione è quello di migliorare la posizione dell'ultima annata; io sono stato qui quattro anni fa, arrivammo quarti e ci giocammo i play-off con la Reggiana. Il presidente mi ha richiamato chiedendomi di non soffrire; siamo la più giovane del girone, la quarta di tutta la serie D, ed è una cosa stimolante per tutti. La partenza è buona, siamo contenti; sappiamo che ci sono società blasonate e rose importanti. Noi dobbiamo avere sempre la massima umiltà, cercando di rompere le scatole a tutti con l'entusiasmo che si percepisce in città. Mister Bonazzoli è un tecnico serio, umile e preparato, ma restiamo con i piedi per terra: non siamo fenomeni ora e non saremo scarsi alle prime difficoltà. Domenica abbiamo il Riccione, squadra che arriva arrabbiata e che non ha bisogno di presentazioni».

Sulla lotta promozione: «Ci sono 5-6 squadre che hanno delle rose molto valide, seppur con caratteristiche diverse: Pistoiese, seppur la partenza non sia stata ottima, Giana Erminio, Carpi, Prato, Lentigione; per non parlare di Ravenna e Riccione, altre squadre ambiziose. A volte non bastano i calciatori forti, ci sarà sempre chi deluderà e dovrò cambiare i propri obiettivi».

Mercato chiuso? «Sì, non abbiamo grilli per la testa; resto vigile chiaramente, il Fanfulla è un brand importante, qui si ha una visibilità diversa rispetto ad altre realtà di serie D del Nord Italia».

Una squadra che potrebbe stupire: «Il Fanfulla (ride, ndr)».