Real Forte Querceta, mister Amoroso a NC: «Difficile prevedere quest'inizio. Nel girone D tutte giocano bene a calcio»

13.10.2020 14:30 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Real Forte Querceta, mister Amoroso a NC: «Difficile prevedere quest'inizio. Nel girone D tutte giocano bene a calcio»

Nel girone D di serie D al comando della classifica, insieme a Prato e Correggese, c'è il Real Forte Querceta, che ha conquistato sette punti in classifica, frutto delle vittorie con Rimini e Sasso Marconi, che hanno seguito il pareggio della prima giornata contro il Ghivizzano.

La redazione di www.notiziariocalcio.com ha intervistato il tecnico Cristian Amoroso per fare il punto della situazione: «Era difficile prevedere tale inizio, quest'anno il campionato è davvero un'incognita, siamo anche in un girone diverso. Naturalmente ci speravo, siamo riusciti ad iniziare col piglio giusto. Il nostro obiettivo principale è la salvezza; abbiamo ridotto un po' il budget rispetto allo scorso anno, ci sono diversi giovani che devono imparare a conoscere questa categoria. Speriamo di raggiungere il nostro obiettivo in maniera serena».

Sul girone D: «Abbiamo giocato contro il Ghiviborgo che già conoscevamo. Poi il Rimini, che punterà a vincere il campionato: l'abbiamo affrontato forse nel momento migliore, perché a loro mancavano 5-6 calciatori causa covid e siamo riusciti a vincere mercoledì. Si tratta, però, di una squadra ben organizzata. Il Sasso Marconi, secondo me, rispecchia il calcio di questo girone: tutte giocano bene a calcio, credo sia questa la caratteristica principale del girone. Differenze col girone A? Difficile fare paragoni dopo tre partite. Lo scorso anno abbiamo affrontato tantissime squadre forti, impegnative; quest'anno sarà lo stesso, perché ci sono comunque quelle 5-6 squadre di un altro livello, come Prato, Aglianese e Rimini. Non dimentico poi il Fiorenzuola, il Lentigione, Correggese, Forlì: insomma, diverse squadre che sarà difficile battere».

E Domenica sfida al Lentigione: «Ieri ho iniziato a visionare le partite che finora ha disputato. Si tratta di una squadra molto bene organizzata, che tende sempre ad essere propositiva con il suo 4-3-1-2. Hanno diversi calciatori importanti da metà campo in avanti, dobbiamo cercare di togliere a loro il possesso della palla, poiché possono farci male. Se dovessimo vincere, potremmo ricevere una grande iniezione di fiducia».