Avellino, dura contestazione dei tifosi: soci impossibilitati ad entrare allo stadio

08.02.2020 16:30 di Elena Gestra   Vedi letture
Avellino, dura contestazione dei tifosi: soci impossibilitati ad entrare allo stadio

Lo avevano annunciato ieri in tarda serata, con un duro comunicato stampa: una delegazione della tifoseria dell'Avellino si è portata alla porta carraia, lato ingresso Curva Sud, per impedire l'ingresso allo stadio dei soci.

L'esasperazione ha superato i livelli di guardia, i tifosi hanno perso la pazienza di fronte al teatrino infinito che vede protagonisti Circelli e Izzo, con il secondo che ha inviato l'ultimo ultimatum al socio in uscita: presentarsi lunedì dal notaio, a Napoli, per la firma sul passaggio di consegne delle quote in possesso di Circelli e Riccio (50% in totale).

Sono state esplose bombe carta all'esterno dell'impianto, la tifoseria organizzata ha confermato l'assenza sugli spalti del Giovanni Paolo II di Francavilla Fontana. All'interno, i calciatori stanno preparando la gara con la Virtus Francavilla.