Imolese, a Fano per sognare in grande

17.10.2020 15:30 di Massimo Poerio   Vedi letture
Imolese, a Fano per sognare in grande

Con tre risultati utili raccolti nelle prime quattro uscite di campionato, ed un bottino di sette punti in classifica, l’Imolese di Mister Cevoli è pronta al viaggio in direzione dello stadio Mancini di Fano dove domani, alle ore 15, andrà in scena il quinto atto del girone B di serie C.

L’affermazione maturata nel recente derby casalingo contro il Carpi ha confermato le qualità di un gruppo giovane e coeso capace di andare sempre a segno dall’avvio del torneo. Sono cinque le reti realizzate dai rossoblù che hanno mandato a referto, alla voce marcatori, un quintetto di atleti di belle speranze. Dal reparto difensivo sono arrivati i goal di Rondanini e Pilati, utili a confezionare la vittoria sugli avversari emiliani, mentre il centrocampo ha portato in dote le marcature pesantissime di Lombardi e Masala. Soltanto un gettone per il reparto offensivo, grazie a Morachioli nella sconfitta di Salò, dove si aspettano le finalizzazioni del tandem Stanco-Polidori.

Dopo i due giorni di riposo concessi ad inizio settimana, il tecnico Cevoli ha lavorato sui campi del Bacchilega concentrandosi proprio sulle sincronie dei suoi uomini più avanzati. Non disponibili per la trasferta i soli Lombardi, ancora alle prese con i postumi della botta rimediata alla caviglia domenica scorsa, e Mattiolo. Il Fano, con tre punti in graduatoria frutto di altrettanti pareggi consecutivi, è a caccia della prima vittoria stagionale dopo la scoppola rimediata nel derby contro la Sambenedettese (0-2). Squadra ostica quella granata come ricordano le statistiche 2019/2020 che annoverano un doppio scivolone dei romagnoli negli scontri diretti (0-1 al Galli, 2-0 al Mancini nell’ultimo match prima dello stop forzato causa pandemia).    

Roberto Cevoli (allenatore Imolese Calcio 1919): “Sarà una partita difficile perché il Fano è una squadra giovane che ha buone idee ed è ben allenata da un collega che stimo. Una rosa con individualità importanti come per esempio Barbuti che, grazie alle positive prestazioni della passata stagione, sembrava destinato al salto nella categoria superiore. Ho detto ai ragazzi che sarà importante affrontare la sfida con l’approccio mentale giusto per contrapporsi in maniera decisa alle loro qualità. Sono incontri nei quali conta molto l’atteggiamento di chi scenderà in campo”.

I convocati (in ordine alfabetico)

Portieri: Rossi, Nannetti, Siano

Difensori: Angeli, Boccardi, Carini, Cerretti, Della Giovanna, Ingrosso, Mele, Pilati, Rinaldi, Rondanini, Tonetto

Centrocampisti: Alboni, D’Alena, Masala, Provenzano, Torrasi

Attaccanti: Morachioli, Polidori, Sall, Stanco, Ventola