La Pro Modena non c'è più: ecco il Modena Fc 2018

14.06.2018 11:00 di Nicolas Lopez  articolo letto 968 volte
Fonte: gazzetta di modena
La Pro Modena non c'è più: ecco il Modena Fc 2018

Un altro passo per tornare alla normalità e ricucire il filo spezzato dal fallimento è stato compiuto: in attesa di poter acquistare all’asta giudiziaria lo storico marchio, anche nella propria denominazione sociale il nuovo Modena ha voluto riportare le cose il più possibile uguali al passato.

Così la società di Romano Amadei, Romano Sghedoni, Carmelo Salerno, Gianlauro Morselli e Paolo Galassini ha abbandonato il nome con cui era stata costituita, Pro Modena, per diventare Modena Fc 2018. L’operazione è stata eseguita ieri dal notaio Aldo Barbati e ufficializzata tramite un comunicato stampa nel tardo pomeriggio: “Pro Modena – si legge – informa che nella giornata odierna, presso lo studio notarile del dott. Aldo Barbati in Modena, è stato effettuato il cambio di denominazione della società in Modena F.C. 2018 S.r.l. Con questo nome verranno espletate tutte le procedure amministrative e federali per l’accreditamento presso il Coni-Figc e l’iscrizione al campionato di serie D 2018-2019, in attesa dell’asta per l’assegnazione del marchio e dei cimeli del Modena F.C. 1912”.

Riecco dunque il Modena Fc, un Modena versione 2.0 con quel 2018 che simboleggia il nuovo inizio di una società umiliata dal fallimento dopo 105 anni di storia senza macchia. Nelle prossime settimane, non appena la procedura fallimentare lo consentirà, Modena Fc 2018 potrà finalmente acquistare materialmente anche il suo passato, dai cimeli al glorioso marchio da esibire soprattutto sulle magliette gialloblù.

Nel frattempo, dopo la firma del contratto approntato dal Comune, il Modena proprio ieri ha iniziato i lavori per rientrare in sede: ci sono da sistemare e pulire gli uffici e i locali non utilizzati per quasi un anno, poi i dipendenti potranno fisicamente rimettersi all’opera nella sede di viale Monte Kosica. Il dg Doriano Tosi, invece, resta concentrato sulla costruzione della squadra che dovrà affrontare il campionato di serie D. Tre i giocatori che il Modena si è già assicurato: la bandiera Armando Perna, il difensore centrale ex Lentigione Stefano Berni e il bomber ex Pergolettese Carlo Ferrario.

Tante altre le trattative calde da giorni: per il centrocampo il primo innesto sarà quasi sicuramente Marco Spinosa (’91, Massese), mentre in settimana è in programma un nuovo incontro con l’Atalanta per parlare del ritorno di Federico Chiossi (’99) e del prestito di altri giovani. A proposito di giovani, un under sarà Andrea De Pietri Tonelli (’98, Castelvetro). Per l’attacco il nome caldo resta quello di Fabio Lauria (’86, Sanremese).