UFFICIALE: Siracusa, altro colpo in mediana

03.08.2015 11:31 di Anna Laura Giannini  articolo letto 1617 volte
Fonte: Per NotiziarioCalcio.com Pippo Franzò
UFFICIALE: Siracusa, altro colpo in mediana

Un Siracusa calcio inarrestabile, con la timoniera Simona Marletta, nel costruire il nuovo organico azzurro che disputerà la serie D nel girone I in questo nuovo campionato. Fernando Horacio Spinelli, centrocampista dell’Albinoleffe nell’ultimo campionato ed ex azzurro, svincolato, ha raggiunto l’accordo con la Città di Siracusa per il prossimo campionato.

Lo stesso direttore generale Simona Marletta ha dichiarato: ”Non abbiamo dato l’ufficialità ancora perché vogliamo farlo, non appena il giocatore sarà in città ma, di fatto, Spinelli sarà dei nostri”.

Continua a comporsi il mosaico che aveva in mente Marletta, all’inizio del suo mandato: formare una squadra forte di categoria, capace di lottare per i primi posti. Per consegnare una rosa competitiva al neo tecnico azzurro Lorenzo Alacqua, non manca che un attaccante di categoria con reti a doppia cifra in campionato, per associare qualità e quantità.

La considerevole campagna acquisti fatta dal Siracusa, comporta necessariamente uno sfoltimento della rosa, poiché troppa numerosa. Diversi saranno i giocatori che di comune accordo o per loro scelta, dovranno lasciare la società di via Montegrappa e approdare in altre società.

Presentiamo l’ultimo acquisto del Siracusa, anche se è un ritorno. L’argentino ha giocato nel Siracusa in serie C-1 nei campionati 2010-11 e 2011-12, collezionando ben cinquantanove presenza e segnando tre reti. Fernando Horacio Spinelli, nato a Buenos Aires il 26 agosto del 1982. Lo scorso anno ha giocato con l’Albinoleffe in Lega Pro, mettendo a segno tre reti con quindici presenze.

Inizia a giocare in Argentina nelle giovanili del Deportivo Espanol a diciassette anni. L’anno successivo approda in Italia, nelle giovanili della Fiorentina, poi passa al Chievo, sempre nelle giovanili. Per problemi di natura burocratica ritorna in Argentina ed è ceduto al River Plata. Poche chance per mettersi in mostra, e allora iniziano i suoi spostamenti calcistici fra Argentina e Malesia.

Nel 2004 ritorna in Italia, questa volta a titolo definitivo, ma riparte nei campionati minori come Paolana in Eccellenza, Ragusa in serie D, e poi Andria Bat, Cosenza, Taranto Cavese, Siracusa e Trapani in Lega Pro. Con la squadra amaranto vince il campionato e approda in serie B ma è ceduto subito al Pavia, poi in serie D ancora con la Viterbese, e lo scorso anno con la squadra bergamasca in Lega Pro, con l’epilogo amaro della retrocessione in serie D.