Ostiamare, saluta mister Carboni: "Stagione bellissima peccato per la ciliegina sulla torta"

Campionato Nazionale Juniores
21.06.2018 17:13 di Massimo Poerio   Vedi letture
Fonte: riccardo troiani
Ostiamare, saluta mister Carboni: "Stagione bellissima peccato per la ciliegina sulla torta"

Una stagione molto positiva, partita il 16 agosto e conclusasi a pochi centimetri dalla Final Four di Viareggio, quelli della lotteria dei calci di rigore, che hanno premiato la Recanatese (poi campione nazionale) e sfavorito invece un'Ostiamare Juniores protagonista davvero di un grande torneo e di una fase finale fantastica. Insomma, è mancata la ciliegina sulla torta, ma c'è emozione e anche soddisfazione nelle parole del tecnico Mauro Carboni, uomo di calcio e di grande umanità, che prima di lasciare la guida al futuro tecnico biancoviola, ci tiene a fare dei ringraziamenti:  

"Sono felice per la bellissima avventura vissuta ad Ostia, purtroppo per motivi professionali sarò altrove il prossimo anno ma ringrazio davvero la Società, il Presidente Lardone e il Direttore Quadraccia. Siamo partiti il 16 Agosto con un gruppo di ragazzi tutti nuovi e, lavorando tutti insieme, abbiamo creato qualcosa di importante. Tutti ragazzi splendidi che hanno mostrato grande spirito di sacrifico e voglia di crescere, e alla fine si è formato un gruppo bello, che si è trovato bene in campo e fuori di esso. Mi è piaciuto davvero l'atteggiamento mostrato nel corso dell'anno da parte di tutti".

Lo ribadiamo, mister, è mancata la ciliegina. I ragazzi meritavano le Final Four, ma la lotteria dei rigori ha impedito a questo sogno di avverarsi.

"Si, abbiamo fatto delle fasi finali splendide, con le vittorie di Pavona, di Trastevere, l'eliminazione della squadra sassarese del Latte Dolce. Inoltre abbiamo espugnato anche Recanati, ma nella gara di ritorno siamo stati poco fortunati. Su di una palla inattiva, una delle poche concesse, abbiamo preso il gol che ha prolungato la sfida ai rigori. Poi - come sappiamo tutti - ai rigori sono tante le componenti che contano, soprattutto quella emozionale. Siamo stati sfortunati, ma non possiamo non essere soddisfatti per quanto fatto in tutta la stagione".

Avventura ai saluti, mister, cosa rimarrà dentro?

"Un ricordo molto bello, di un'avventura positiva. A Ostia si lavora in modo sereno, con equilibrio e con tanta professionalità da parte di tutti. Auguro il meglio ai ragazzi che ho allenato, e ringrazio lo staff, a partire dal Prof. Lorenzo Tarquini, i dirigenti Alfredo e Vincenzo, e tutti quelli che ci hanno seguito con affetto durante tutta la stagione. In bocca al lupo a tutti".