C'è chi dice no. Silvestro: «Serie C o Siena? No, resto al Montespaccato»

22.01.2021 22:45 di Francesco Vigliotti   Vedi letture
Fonte: Corriere dello Sport
C'è chi dice no. Silvestro: «Serie C o Siena? No, resto al Montespaccato»

Soldi? Fama? Successo? Titoli sui giornali? No grazie. Alessandro Silvestro ha chiuso le porte a tutto ed a rutti, in questa sessione di mercato, ed ha preferito restare al Montespaccato.

Una storia da non credere nel calcio di oggi. «Mi cercavano Mantova ed Albinoleffe in C ed il Siena in D - afferma il terzino mancino classe 2002 - ed ero, e sono, orgoglioso per l’interessamento da pane di queste società. Però ho valutato la situazione con la mia famiglia, la mia fidanzata Alice, i miei procuratori (lo studio Assist) e sono rimasto a Roma. Per me è una scelta di vita. A fine anno vedremo il da farsi ma ora resto nella Capitale».

Il rifiuto ha ancor più valore se si considera che Silvestro è stato mandato al Montespaccato niente meno che dall'Inter, la quale ha chiaramente detto al ds del Siena, Andrea Grammatica, di accordarsi con la società romana. «Ci hanno offerto - afferma il presidente Monnanni - una cifra sostanziosa per lasciarlo andare via».

In via Vaj non hanno battuto ciglio. «Abbiamo solo chiesto al ragazzo le sue intenzioni» conferma Monnanni. Scontata la risposta anche perché Silvestro, grazie al programma Talento & Tenacia dell’Asilo Savoia, ha ripreso gli studi e quest’anno si diplomerà al linguistico.

Dal Jolly Club, la squadra del Tritilo dove ha iniziato, alla Lazio il passo è stato breve per Alessandro che per 5 anni ha vestito di biancoceleste. Poi Nuova Tor Tre Teste e Romulea dove ha vinto tutto dò che poteva vincere, scudetto Juniores compreso. Il sogno Inter, la dura realtà di Nocera quindi il ritiro estivo con la Vis Artena prima dell’approdo a via Vàj. La chiamata del Siena, l'lnter che lo tiene in considerazione, il rifiuto della C per ottenere la salvezza del Montespaccato. Chapeau.