ESCLUSIVA - Prima uscita del RG Ticino

Vittoria dei verdi per 4-2 sui granata, sotto l’occhio vigile di mister Celestini
Soddisfatti il ds Bratto e il presidente Presta
09.08.2020 14:15 di Titti Acone   Vedi letture
Bratto (dx) e De Bernardi (sx)
Bratto (dx) e De Bernardi (sx)

Prima sgambata in famiglia per il Romentino Galliate (RG) Ticino in quel di Castano Primo, sotto l’occhio attento e vigile del mister Costanzo Celestini. Soddisfatti il ds Alessandro Bratto e il presidente Guido Presta, accolti dal padrone di casa Marco De Bernardi, ds della Castanese, che sta seguendo l’importante lavoro di ristrutturazione dell’impianto di via Olimpiadi, rigorosamente chiuso al pubblico, in attesa di nuove indicazioni su eventuali aperture, post lockdown.

Nonostante il caldo canicolare, alle ore 17, le squadre sono state schierate in due compagini (verdi e granata), fronteggiandosi in due tempi da 35’. Vittoria dei verdi per 4-2, con una tripletta di Aniekan - già tirato a lucido - e gol di Roveda, mentre per i granata reti di Bellino e Moscardi. Buone le trame di gioco, con una discreta organizzazione delle due squadre, considerata la sola settimana di lavoro. Chiara l’identità della nuova RG Ticino marchiata ‘Celestini’ con la volontà di giocare dal basso, con frequenti cambi di gioco e diverse combinazioni del tridente offensivo. Ai box Bugno, Colombo, Shaba e Mor, anche i granata si sono dimostrati un ottimo sparring partner, con molti ‘under’ che hanno ben figurato, guidati da Roberto Pasquadibisceglie.

Partenza sprint con la prima occasione già al 3’ con un piazzato di Scienza per Gibellini che mette di poco a lato di testa; al 5’ Aniekan serve Scienza che conclude fuori. All’11’ si fanno vedere i granata con Bellino che serve Riginelli, che sfiora il palo. Al 13’ combinazione Aniekan-Gibellini, assist per Gottardi che colpisce la traversa con un tiro dal limite. Preludio al gol, che arriva al 17’, su combinazione Scienza-Napoli, cross per Aniekan, che devia in rete, Oliveto si supera, ma il tap-in del bomber scuola Milan sigla l’1-0. Al 21’ Gibellini per Napoli, cross e Scienza conclude di poco alto; al 23’ è Roveda che scambia con Scienza, assist per Aniekan che sfiora il raddoppio, come al 25’ con solita combinazione Scienza-Gibellini-Aniekan, Oliveto respinge e Gottardi ritrova il portiere granata che devia. Ancora Gibellini per Napoli al 28’, imbucata per Scienza che costringe il portiere in angolo, per chiudere al 32’ con Roveda che serve Aniekan, doppio dribbling e di destro fa 2-0.

Riposo meritato, considerato il caldo asfissiante. Si riprende e subito al 2’ su cross di Napoli, Roveda trova la deviazione vincente, Baglieri si supera, ma nulla può sul tap-in dello stesso Roveda. Al 4’ Gibellini fa tutto da solo, doppio dribbling e il portiere blocca in due tempi. All’11’ su una banale palla persa a metà campo, Riginelli parte velocissimo, assist per Bellino che di sinistro trova il 3-1. I verdi reagiscono e su angolo di Scienza al 14’, ancora Aniekan trova la deviazione vincente per il 4-1. Al 17’ ancora il bomber servito da Ogliari costringe Baglieri in angolo, così come al 20’ quando una bella combinazione Scienza-Gibellini-Aniekan, trova il portiere pronto. La stanchezza e soprattutto il caldo si fanno sentire. I granata hanno qualche spazio in più: al 22’ Riginelli serve Bellino che conclude di poco fuori e al 26’ Ierardi va via sull’out di destra, serve Riginelli, assist per Moscardi che sigla il 4-2. Si chiude al 29’ con un assist di Napoli per Gibellini, che impegna Baglieri.

Molto bene e solida la linea difensiva dei verdi, con Rizzetto che ha fatto vedere un buon piede nei lanci, con Rosato e Sorrentino già ben rodati e sicuri; ottima la prova di Rossi e Gottardi che si sono alternati fra il centro della difesa e la metà campo. Due pendolini sulle fasce Roveda e Napoli, con Ogliari a recuperare palloni e macinare gioco a centrocampo. Davanti tanta qualità con il mancino e la voglia di Scienza, le accelerazioni di Gibellini e i gol di Aniekan. Per i granata notevoli le prove di Oliveto e Baglieri in porta, buona la fase difensiva con Ierardi che ha abbinato anche una discreta spinta sull’out destro, Francisco e Gambacorta in mezzo e Zanlungo a presidiare la fascia sinistra; a metà campo Punzo interno destro ha fatto buone cose, Bovis ha provato a farsi vedere come vertice basso e Borrini come mezzala sinistra. Anche i granata hanno dimostrato buone qualità davanti con Riginelli a macinare gioco e occasioni col mancino, Bellino che ha impressionato per la capacità di aggredire la profondità e Moscardi che ha trovato subito il gol. Soddisfatto Celestini, che col rientro di Colombo avrà l’imbarazzo della scelta in un RG Ticino a trazione anteriore e con tanti giovani ‘pescati’ dal ds Bratto, che ha messo in mostra l’ottima attività di scouting della compagine novarese.

Il tabellino

Verdi - Granata 4-2 (2-0 pt)

Verdi (3-4-3): Rizzetto (Baglieri dal 1’st); Rosato, Rossi, Sorrentino; Roveda, Ogliari, Gottardi, Napoli;  Scienza, Aniekan, Gibellini.

Granata (4-3-3): Oliveto; Ierardi, Francisco, Gambacorta, Zanlungo; Punzo, Bovis, Borrini; Riginelli, Bellino, Moscardi.

reti: Aniekan (V) al 17’ e 32’ pt; Roveda (V) al 2’ st, Bellino (G) all’11’ st, Aniekan (V) al 14’ st, Moscardi (G) al 26’ st.

Note:

partita giocata a porte chiuse; terreno in erba sintetica in buone condizioni – giornata estiva e molto calda  (36°)