Folgore Rubiera, Tagliavini: "Si sono create le condizioni per andare avanti"

Eccellenza Emilia Romagna
07.12.2019 22:00 di Francesco Pizzoccheri   Vedi letture
Folgore Rubiera, Tagliavini: "Si sono create le condizioni per andare avanti"

Domani, domenica 8 dicembre, la Folgore Rubiera San Fao scenderà regolarmente in campo allo stadio "Valeriani" contro il Nibbiano Valtidone: il duello con i piacentini avrà inizio alle ore 14.30, e sarà valevole per la quindicesima giornata di Eccellenza.

Come è noto, la settimana in casa biancorossoblù è stata piuttosto movimentata e per tanti aspetti problematica: tuttavia, l'incontro di ieri sera tra giocatori, staff tecnico e società è stato utile per risolvere alcune questioni e per iniziare a scrivere una nuova pagina nel cammino della Prima squadra.
A descrivere la situazione è ovviamente il ds Fabrizio Tagliavini, come sempre a nome della società: peraltro, lui stesso in questi giornii ha fornito costanti aggiornamenti sull'evolversi della situazione.
"Innanzitutto, va sottolineato che l'intero gruppo è concentratissimo sulla partita di domani - evidenzia il direttore sportivo della Folgore Rubiera San Fao - Affronteremo il Nibbiano Valtidone, così come tutti gli altri impegni che questo campionato di Eccellenza ha in serbo per noi. Come è noto, in questi giorni si sono susseguite voci più o meno incontrollate in merito alla partenza di parecchi nostri giocatori verso altri lidi: ora la diaspora si è però fermata, e siamo riusciti a individuare le giuste basi per proseguire la stagione agonistica. Ovviamente, e questo lo avevamo già annunciato, la composizione dell'organico sarà differente rispetto a quella che è stata finora".

Tagliavini entra quindi nel merito del capitolo cessioni e nuovi acquisti: "Oltre ai trasferimenti di Malivojevic, Cavallini e Vacondio, già ufficializzati nei giorni scorsi, salutiamo anche Sasà Greco che da ieri sera è un giocatore dell'Arcetana - rimarca il ds - Poi, probabilmente lunedì verranno ufficializzati i trasferimenti di Antonio Rizzuto e Francesco Silipo. Per quanto riguarda invece il resto dell'organico, tutti i giovani della nostra Prima squadra continueranno a vestire la maglia della Folgore Rubiera San Fao: a loro va un plauso davvero particolare, perchè ciascuno di loro ha dimostrato una serietà e un senso di responsabilità davvero non comuni. Inoltre, anche i più esperti Francesco Tognetti, Omar Dallari e James Sekyere proseguiranno il percorso con noi. Nella fattispecie di domani saremo un po' in difficoltà, perchè Porrini è squalificato mentre Lugli è in dubbio a causa di problemi fisici: mancherà inoltre il lungodegente Bassoli, che potrà tornare in campo non prima di febbraio. Comunque sia ci presenteremo comunque con il miglior assetto possibile al momento, in attesa delle novità che arriveranno nei prossimi giorni".

Il ds biancorossoblù spiega infatti che adesso la Folgore Rubiera San Fao è pronta a intervenire anche in entrata: "Abbiamo alcuni contatti ben avviati, per dare più soluzioni a mister Semeraro. La prossima settimana, contiamo già di ufficializzare i primi nomi: posso comunque anticipare che i nuovi acquisti riguarderanno soprattutto il reparto offensivo, ossia quello che ha subìto più partenze. Riguardo a quello che si è detto nei giorni scorsi - conclude Tagliavini - in effetti alcuni giocatori che hanno lasciato la Folgore non hanno avuto un comportamento granchè corretto con noi. Al tempo stesso non bisogna però fare di tutta l'erba un fascio: alcuni altri, infatti, se ne sono andati per ragioni che appaiono comprensibili e condivisibili. Ad ogni modo, ora è tempo di guardare al futuro: nell'immediato pensiamo a fare il meglio possibile contro un'avversaria di grande spessore come il Nibbiano Valtidone, per poi procedere con efficacia nel cammino verso la salvezza".