Il Trento pronto a far visita alla terza forza del campionato

Eccellenza Trentino Alto Adige
15.02.2020 19:30 di Giovanni Pisano   Vedi letture
Il Trento pronto a far visita alla terza forza del campionato

Seconda trasferta consecutiva per il Trento, impegnato domenica pomeriggio (calcio d'inizio alle ore 15) sul campo del Termeno, terza forza del torneo a meno 18 dalla squadra del capoluogo. 

I gialloblù, che guidano il campionato d'Eccellenza con nove lunghezze di margine sul San Giorgio, arrivano all'impegno, valevole per il terzo turno del girone di ritorno dopo due vittorie di fila, ottenute contro San Martino Moso (2 a 0) e Lana (4 a 1).

Sin qui il ruolino di marcia di Pettarin e compagni in trasferta recita 7 vittorie (contro San Martino Moso, Lavis, Anaune Vdn, Vipo Trento, Rotaliana, San Giorgio e Lana) e 1 pareggio (contro il Mori Santo Stefano) nelle 8 gare disputate lontano dal "Briamasco" con 19 reti segnate e appena 3 subìte, mentre il Termeno - in casa - ha già disputato 9 partite, vincendone 4 (contro Lana, Anaune Vdn, Mori Santo Stefano e Rotaliana), pareggiandone 2 (contro Lavis e Comano Terme Fiavè) e perdendone 3 (contro San Martino Moso, ViPo Trento e San Giorgio), segnando 23 reti e incassandone 17.

Dirigerà l'incontro il Signor Stefano Calzolari della sezione di Albenga, coadiuvato dagli assistenti Tommaso Betta e Andrea Blasiol, entrambi della sezione di Bolzano.

In campo.

Mister Flavio Toccoli ha convocato 21 giocatori, compreso Matteo Marcolini, che non sarà però a disposizione per un problema muscolare.

I nostri avversari.

Il Termeno (in tedesco Amateursportverein Tramin Fußball) è una delle società storiche del massimo campionato a carattere regionale. Quella in corso è, infatti, la diciannovesima volta che il sodalizio altoatesino partecipa al torneo d'Eccellenza (meglio hanno fatto solo Brixen, Mori e Salorno). Nella scorsa stagione la compagine guidata dal confermato ed esperto Hugo Pomella ha vinto la Coppa Italia in provincia di Bolzano e chiuso il campionato in sesta piazza con un bottino di 45 punti e la bellezza di 60 reti realizzate (secondo attacco più prolifico del torneo alle spalle del Maia Alta).

Gli elementi di spicco dell'organico sono il portiere Shon Scuttari, ex Alto Adige e Virtus Bolzano, l'esperto difensore centrale Stefano Rellich, il centrocampista Stefan Greif e gli attaccanti Alex Pfitscher e Massimiliano Dalpiaz (capocannoniere con 11 reti realizzate), quest'ultimo - da anni - uno dei giocatori più talentuosi del panorama regionale con esperienze all'Alto Adige, al Salorno e alla Virtus Bolzano. Quello a disposizione di Pomella è un organico dall'età media molto bassa: tra i giovani spiccano l'attaccante Stefano Frötscher (clsse 1999, 14 reti nella passata stagione) e l'esterno offensivo Simon Baldo (2000), lo scorso anno in serie D con il San Giorgio.

I colori sociali del Termeno sono il bianco e il nero.

Gli ex della partita.

Nessun ex tra campo e panchina nelle due formazioni.

I precedenti.

Trento e Termeno si sono affrontate complessivamente sette volte, tutte in Eccellenza, compresa la sfida d'andata. Le due squadre si sono incrociate nella stagione 2016 - 2017 con i gialloblù che s'imposero prima per 2 a 1 (gol di Ferrarese e Conci e acuto di Daniel Pfitscher per gli altoatesini) e poi per 1 a 0 (Gherardi). Le precedenti sfide dirette sono invece datate stagione 2013 - 2014 (3 a 2 per il Trento all'andata - gol di Perrone, Di Dio e Casagrande e 3 a 2 per il Termeno al ritorno con marcature aquilotte di Orsini e Paissan) e annata 2011 - 2012, con vittoria all'andata del Trento per 2 a 1 (doppietta di Morano) e successo altoatesino per 5 a 2 al ritorno (per i gialloblù gol di Marzocchella e Pancheri).