La Caronnese lancia il progetto e-sport

Eccellenza Lombardia
13.02.2024 00:45 di Nicolas Lopez   vedi letture
La Caronnese lancia il progetto e-sport

La Caronnese si è sempre contraddistinta per essere una società promotrice di innovazione nel mondo del calcio. Questa qualità si è ulteriormente acuita con l'inizio della stagione 2023-2024: una delle accelerazioni volute dal nuovo Consiglio è stata la volontà di sviluppare, contestualmente ad una rinascità sportiva in tutte le categorie, importanti progettualità legate ai criteri ESG.

Sono state numerose le iniziative già messe in campo dai membri del Cda della Caronnese, tutti impegnati con specifiche responsabilità nel raggiungimento di importanti obiettivi nel breve, medio e lungo periodo. E proprio nell'ambito sociale, con l'obiettivo di creare team building e segno di appartenenza tra le giovani leve e non solo, con la volontà di coinvolgere sempre più caronnesi nel vissuto di una società sportiva storica che di fatto ha cambiato pelle, nasce il progetto Caronnese esports.

La Caronnese è di fatto tra le prime società dilettantistiche a livello nazionale ad entrare nel mondo esports e lo fa con la volontà di portare allo stadio tutti coloro che abbracceranno questo progetto, con l'obiettivo anche di fisicizzare un mondo che nasce virtuale.

Il progetto Caronnese esports, in incubazione da diversi mesi, vede ora la luce in concomitanza con la partenza della quarta edizione del Torneo LND eCup, dedicato alle squadre di calcio virtuale Pro Club che rappresentano le società calcistiche italiane dalla Serie A alla Terza Categoria. Ispirandosi alla storica FA Cup inglese, la LND eCup si è affermata come un pilastro nel mondo degli esports in Italia. Essa unisce squadre dilettantistiche e professionistiche in un'appassionante competizione 11 contro 11 su EAFC24, disponibile in modalità cross-play su PlayStation 5, Xbox Series X/S e PC.

La Caronnese ha sposato questo torneo come simbolo dell'impegno della LND verso l'inclusività e l'innovazione, mirando a superare barriere geografiche, sociali e fisiche e a promuovere i valori del calcio all'interno di una comunità giovane e appassionata, in linea proprio con i criteri ESG di cui si è fatta grande sostenitrice negli ultimi mesi.

Il torneo si articola in quattro fasi principali, con partite che si svolgeranno ogni mercoledì alle 23 a partire dal 21 febbraio fino al 2 giugno.

La Caronnese sarà capitanata dal responsabile esports Federico D'Oria che ha coinvolto una prima rosa ufficiale composta dal portiere Antonio Ernestino (portiere), dai difensori Giuseppe Allegra, Francesco lomolino, Emanuele Lupo, Nicola Pugliese, Alessio Lavarone, dai centrocampisti Ciro Kun, Alessandro Avenia, Giovanni Fusotto, Cheikh Gueye, Lorenzo Corti e dagli attaccanti Federico D'Oria, Davide Cornia e Raffaele Parlati.

E' stata aperta nel contempo la finestra Academy rivolta a tutti i potenziali player che aspirano ad entrare a questo progetto. Per svolgere un provino contattare: Federico 3481687266 – Antonio 3312114314 – Davide 3317960305 – Lorenzo 3456373598.

A breve all'interno del sito caronnese.com sarà aperta una sezione dedicata al progetto Caronnese esports. Tutte le attività della Caronnese esports saranno raccontate anche dalle pagine ufficiali della Caronnese sui principali social networks nonché sui profili dedicati già aperti. Forza Caronnese!!