Spavento e paura in campo: malore all'arbitro e partita sospesa

Eccellenza Calabria
20.10.2020 14:30 di Nicolas Lopez   Vedi letture
Foto di © Nicola Santucci
Foto di © Nicola Santucci

Solo 45′ è durato il confronto tra Boca Nuova Melito ADMO e Morrone nella quarta giornata di Eccellenza. Nel corso dell’intervallo, l’arbitro del match, il signor Alessandro Femia di Locri, ha accusato un malore; immediato l’intervento in suo aiuto da parte degli staff sanitari delle due squadre, mister Laface in primis.

Dopo aver ricevuto le dovute cure, il signor Femia è stato condotto in ospedale per accertamenti; al momento di lasciare lo stadio “Pellicanò” a bordo dell’ambulanza, le sue condizioni erano lievemente migliorate, ma non tali da poter rischiare di riprendere la direzione del match.

Al momento della sospensione il punteggio era di 0-0 con un primo tempo equamente diviso a metà tra le due squadre. Prima parte di marca biancorossa con alcune ghiotte palle-gol: al 5′ staffilata di Paviglianiti fuori bersaglio, al 10′ Rubertà conquista palla con eleganza, appoggia per Sapone che spara, Andreoli in tuffo la tocca con la punta delle dita deviando sul fondo; al 16′ Secondi prova a sorprendere il portiere con un tiro-cross che si spegne oltre la traversa; al 17′ Sapone ruba palla e lancia in progressione Campolo sulla corsia mancina, il giovane attaccante evita un paio di avversari, si accentra e lascia partire un destro teso che, deviato con la punta del piede da un difensore, sfila a pochi centimetri dal palo lontano. Dal 25′ la Morrone prende le misure e si affaccia dalle parti di Parisi, il primo a provarci è Amendola che dal limite calcia al volo appena oltre la traversa. Al 32′ l’arbitro decreta una punizione a due in area di rigore per un tocco di Mochi giudicato come retropassaggio volontario: dal limite dell’area piccola spara Vitale, la sfera attraversa la barriera ma è strepitosa la risposta di Parisi, con la Morrone che chiede inutilmente il gol ritenendo che la sfera abbia varcato la linea di porta. Un minuto dopo capitan Secondi è costretto a lasciare il campo a causa del riacutizzarsi del problema già avuto alcune settimane fa, al suo posto entra Gatto. Nei minuti finali della frazione, Azzinnaro mette in apprensione la difesa biancorossa con due azioni personali molto simili, le cui conclusioni terminano tra le braccia di Parisi.

La formazione scelta inizialmente da mister Laface vedeva davanti a Parisi il trio Wojcik-Mochi-Araniti, sulle corsie esterne Neri e Paviglianiti, in mezzo al campo Foti e Sapone, con Rubertà alle spalle di Secondi e Campolo.

Mercoledì 21 ottobre turno infrasettimanale, il Boca N. Melito è chiamato a disputare la trasferta di Bovalino; tuttavia è molto concreta la possibilità che il match venga rinviato data l’attuale situazione virale della zona bovalinese, che ha già portato al rinvio della partita che gli amaranto avrebbero dovuto disputare in casa della Reggiomediterranea.