Vicavaro, Lillo: "Che soddisfazione la semifinale! Ora c'è entusiasmo..."

Promozione Lazio
20.02.2020 23:00 di Redazione NotiziarioCalcio.com   Vedi letture
Vicavaro, Lillo: "Che soddisfazione la semifinale! Ora c'è entusiasmo..."

Vicovaro ha scritto un’altra pagina della sua storia. Il club del presidente Pierangelo Maugliani è tra le migliori quattro della Coppa Italia di Promozione. Il verdetto è arrivato nel piovoso match interno di ieri contro il Cantalice, battuto all’andata per 2-0. La partita ha rappresentato l’esordio ufficiale del rientrante tecnico Gianluca Lillo, già allenatore del Vicovaro all’inizio della passata stagione: “Essere approdati alle semifinali è una grande soddisfazione e il merito va ascritto ai ragazzi. Io, nell’allenamento di martedì e nell’immediato pre-partita, ho solo provato a dire a questo gruppo che aveva qualità ben superiori rispetto a quanto visto nell’ultimo mese della stagione. La squadra ha risposto con un grande primo tempo, terminato immeritatamente in svantaggio. Nella ripresa, però, i ragazzi hanno gestito bene la situazione e il gol di Mattia Lillo (il figlio del tecnico, ndr) è stata una liberazione e anche una sorta di favola lieta per il sottoscritto. D’altronde, nella prima esperienza qui al Vicovaro ero stato esonerato prima di una partita di Coppa Italia contro il Cantalice e ieri è stato come “riprendere il filo del discorso”. Ma non sono in cerca di rivincite, visto che non ho mai portato rancore a questa società: il club mi ha chiesto di dare una mano e io mi sono messo a disposizione”. Secondo Lillo “la qualificazione alla semifinale di Coppa Italia potrebbe regalare notevole entusiasmo al gruppo in vista dei prossimi impegni di campionato. Il distacco di otto punti dal terzo posto è sicuramente rilevante, ma questo gruppo ha le qualità per fare una buona striscia di risultati e provare a rimontare”. Il primo appuntamento di campionato per mister Lillo sarà davvero un esame duro: “Faremo visita al Sant’Angelo Romano che è secondo, ma cercheremo di dare continuità all’importante risultato arrivato in Coppa Italia. Ho già la testa a quella partita”. Il discorso con la semifinale, d’altronde, è rinviato a marzo: “Ce la vedremo col Ferentino che al momento comanda il girone D. E’ un avversario tosto, ma arrivati a questo punto è normale che sia così. Comunque c’è tempo prima di parlare di quella doppia sfida, adesso dobbiamo concentrarci sul campionato”.