Avellino, Perinetti: «Pagate le proteste verso la Lega... errore mettersi contro la casta»

23.06.2024 11:15 di  Chiara Motta   vedi letture
Avellino, Perinetti: «Pagate le proteste verso la Lega... errore mettersi contro la casta»

Durante un evento organizzato dall'Avellino Club Roma, il direttore dell'area tecnica del club biancoverde, Giorgio Perinetti, ha parlato ai tifosi presenti per fare un bilancio della stagione appena conclusa e per guardare al futuro.

Perinetti ha iniziato ringraziando i tifosi per il sostegno costante alla squadra: "Ringrazio i tifosi che ci sono sempre vicini, una tifoseria calda e molto coinvolta e coinvolgente, e io ne ho vissute tante di piazze. Ringrazio l'Avellino Club Roma che mi ha dato l'opportunità di tornare anche a casa per una serata".

Il direttore ha poi analizzato la stagione dell'Avellino, sottolineando come due partite abbiano segnato il cammino dei biancoverdi: "La stagione? Era partita male, poi ci siamo ripresi e sembrava che potessimo rimettere a posto le cose, ma ci sono due partite che hanno segnato la nostra stagione: il derby con la Juve Stabia pareggiato a tempo scaduto in casa e l'andata nei playoff con il Vicenza segnata da troppi episodi negativi e sfortuna".

Perinetti ha poi aggiunto che, a suo parere, la squadra ha pagato le proteste fatte verso la Lega: "Mal indirizzata da chi doveva essere attento, corretto e vigile. Purtroppo abbiamo pagato delle proteste che abbiamo fatto verso la Lega e questo è stato un nostro errore perché se ti metti contro la casta, la casta si vendica, questa è la verità senza timori di smentite".

Infine, il direttore ha parlato del futuro dell'Avellino, confermando l'accordo biennale con il presidente e la volontà di fare meglio della stagione appena conclusa: "Abbiamo un accordo biennale, ero convinto di farcela già quest'anno ma il presidente è ripartito con entusiasmo, voglia, e noi siamo convinti che potremo fare il prossimo anno quello che non siamo riusciti a fare quest'anno. Questa è la nostra volontà e credo sia anche nelle nostre possibilità. Vi abbiamo dato gioie e dolori, speriamo l'anno prossimo di darvi solo gioie".