Nota del presidente del Nereto: «Ci hanno diffamato»

22.09.2021 17:30 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
Nota del presidente del Nereto: «Ci hanno diffamato»

Nelle qualità di Presidente del Nereto Calcio, già Real Giulianova, mi vedo nuovamente costretto a chiarire la posizione della Società sportiva di proprietà dello scrivente e smentire le notizie diffamatorie pubblicate dalla testata giornalistica “Il Messaggero” in data 22 Settembre 2021.

Nell’articolo de quo, in particolare, per dare maggiore risalto mediatico, anche nel titolo si afferma come la vecchia Società calcistica abbia lasciato una pesante eredità (letteralmente “21mila euro di bollette non pagate”). È inaccettabile tutto quanto pubblicato senza minimamente attingere a delle fonti dirette, affidabili ed attendibili. La notizia non è veritiera e fa da contorno ad altre antecedenti dichiarazioni ed articoli di contenuto denigratorio nei confronti dello scrivente e della società che lo stesso rappresenta.

Questa artata strategia posta in essere da diverso tempo rivolta ad attribuire asseriti meriti a determinati soggetti a discapito della onorabilità dello scrivente è insopportabile ed inaccettabile, si continua a minare l’affidabilità e serietà di quest’ultimo nonostante, per tali motivi, è stato costretto ad allontanarsi da Giulianova. Pertanto, si smentisce formalmente e categoricamente quanto riportato nel suindicato articolo del “Il Messaggero”: la precedente Società Real Giulianova non ha lasciato alcun “ pesante eredità” poiché il Sig. Mucciconi non ha rilevato le quote societarie di quest’ultima. Infatti, il giornalista che ha firmato l’articolo è caduto in un inaccettabile infurtunio lasciando intendere la sua poca padronanza con le basi del diritto civile e si rimane basiti per quanto è stato pubblicato poichè lo stesso era molto vicino alla Società Real Giulianova e ben conosce la realtà dei fatti.

Vi è di più, quando la Società Real Giulianova è andata via, nei primi giorni del mese di agosto corrente anno, ha provveduto a rescindere regolarmente tutti i contratti in essere con le aziende che fornivano le utenze allo Stadio Rubens Fadini e mai, in particolare, il Real Giulianova ha ricevuto richieste di pagamenti morosi ad opera della Ruzzo Reti s.p.a.

Per tutto quanto esposto, si ribadisce che la notizia pubblicata dalla testata giornalistica sopra menzionata non risponde al vero ed è altamente diffamatoria riservandoci di valutare e intraprendere tutte le opportune azioni legali al fine di tutelare l’immagine dello scrivente e della società che si rappresenta.