Paternò, mister Torrisi: «Difficile trovare un difetto a questa squadra»

26.11.2021 07:30 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    vedi letture
Paternò, mister Torrisi: «Difficile trovare un difetto a questa squadra»

Il campionato di serie D sta entrando nel vivo e, come di consueto, la redazione di notiziariocalcio.com cerca di dar voce al campionato che, più di tutti, comprende l'Italia intera.

Il protagonista di quest'intervista è Alfio Torrisi, allenatore del Paternò, il quale ci ha cordialmente concesso una chiacchierata, partita dal momento che sta vivendo la sua squadra: «Sono più che soddisfatto di quanto fatto dalla squadra. C'era molto scetticismo, ma abbiamo risposto con i fatti: siamo oltre le aspettative, merito del grande impegno che i ragazzi mettono sia in settimana che la Domenica. Abbiamo giovani importanti, con due-tre calciatori più esperti della categoria. Nelle prossime settimane spero di recuperare i tanti indisponibili che abbiamo, per crescere dal punto di vista numerico; la squadra è mentalmente e tatticamente pronta, in tre mesi è stato fatto un grande lavoro».

Sul girone: «Non ho incontrato ancora tutte le squadre e sono nuovo di questa categoria, quindi il mio giudizio va preso con le molle. Credo che ci sono 2-3 squadre che dovranno fare un campionato a parte: Cavese, Lamezia e Gelbison. I cilentani hanno qualcosa in più a livello progettuale, è dall'anno scorso che sono insieme; credo molto nella programmazione, è un vantaggio non da poco. Tolte queste tre, c'è grande equilibrio: tutte squadre organizzate, si può vincere e perdere con tutti».

Un pregio ed un difetto della squadra: «Difficile trovare un difetto per questa squadra, perché anche nei momenti di difficoltà (Domenica avevamo sei assenze e venivamo dal ko col Lamezia) ha dimostrato di sapersi rialzare alla grande. Lo abbiamo fatto sia dopo la sconfitta con la Gelbison sia dopo il ko con il Lamezia, sono davvero soddisfatto. Un pregio superiore agli altri è la cattiveria agonistica che si mette anche durante la settimana: abbiamo una grande voglia di rivalsa rispetto allo scetticismo che ci ha accompagnato all'inizio della stagione».

Sul prossimo impegno contro il FC Messina: «Mi aspetto un match complicatissimo perché sono partiti in ritardo e non meritano questa classifica. Verranno fuori da questa posizione, sta pagando l'inizio in ritardo; noi dobbiamo essere consapevoli che si tratta di un altro scontro diretto da affrontare senza guardare la classifica, tenendo ben alta la guardia come se fosse una finale playout».